/ Attualità

Attualità | 21 ottobre 2019, 17:07

Asti. Un francobollo commemorativo ricorda Giovanni Goria nel 25° anniversario della scomparsa

Sabato 26 ottobre 2019, Palazzo della Provincia di Asti, ore 10, "Giovanni Goria, europeo". Il francobollo stampato in 800mila copie

Giovanni Goria

Giovanni Goria

Sabato 26 ottobre, alle 10 nella Sala Consiliare della Provincia di Asti, sarà presentato il francobollo commemorativo di Giovanni Goria nel 25° anniversario della scomparsa emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Il francobollo sarà svelato solo sabato mattina e verrà stampato in ottocentomila copie che saranno distribuite da Poste Italiane su tutto il territorio nazionale.

Si tratta dell’unico francobollo commemorativo insieme a quello del primo Presidente della Repubblica Italiana Enrico De Nicola emessi dal Ministero dello Sviluppo Economico nel secondo semestre del 2019.

Dalle 9.30 alle 13.30 sarà presente, in loco, l’ufficio mobile di Poste Italiane dove sarà disponibile il francobollo, l’annullo primo giorno di emissione e i prodotti filatelici correlati.

Sarà inoltre a disposizione l’annullo filatelico per ricordare i primi 15 anni di attività della Fondazione Giovanni Goria a cura dell’ufficio postale Asti Dante.

Quindici anni di iniziative, progetti e attività a livello locale, nazionale ed europeo seguendo le idee e i principi dell’opera di Giovanni Goria, diventato il 19 luglio 1987, il più giovane politico italiano ad aver ricoperto, fino ad allora, l’incarico di Presidente del Consiglio.

La Fondazione nacque nel 2004, per volere della famiglia e degli amici, al fine di non disperdere l’opera, l’impegno e i principi in cui credeva Giovanni Goria: ‘Compito della democrazia non è tanto di stabilire dove andiamo tranne forse per il breve periodo, ma come andiamo: cioè nella libertà, nell’autonomia, nel solidarismo, nel rispetto reciproco, senza sopraffazioni, dando sicurezza al cambiamento secondo procedure che siano esse stesse strumenti per aiutare la società a crescere nel suo complesso’.

Inoltre, esattamente trent’anni fa, nel 1989, fu il primo astigiano ad essere eletto al Parlamento europeo con oltre 640 mila preferenze e a diventare Presidente della Commissione Politica.

Saranno le parole del sociologo, Prof. Giuseppe De Rita, Presidente del Censis ma soprattutto amico e anche collaboratore dell’On. Giovanni Goria a ricordarne la figura, l’impegno e l’opera in questo appuntamento carico di significati il cui filo conduttore sarà l’Europa.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium