/ Eventi

Eventi | 29 novembre 2019, 13:02

Anche quest’anno dieci paesi astigiani “faranno squadra” per raccontare e vivere il Natale

Questa mattina è stata presentata la quarta edizione della rassegna “Oro incenso mirra – Presepi nel Monferrato”

Anche quest’anno dieci paesi astigiani “faranno squadra” per raccontare e vivere il Natale

Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso la Sala Convegni della Cassa di Risparmio di Asti, è stata presentata la IV edizione di “Oro incenso mirra – Presepi nel Monferrato”, rassegna presepistica organizzata dall’omonima associazione che dall’8 dicembre al 6 gennaio coinvolgerà dieci comuni dell’Astigiano (ovvero Albugnano, Aramengo, Camerano Casasco, Castagnole delle Lanze, Castagnole Monferrato, Cocconato, Grana, Monale, Montegrosso d’Asti e Schierano che è una frazione di Passerano Marmorito) in un percorso ideale tra oltre 1.200 rappresentazioni della Natività.

Come già avvenuto negli scorsi anni, ognuno dei dieci paesi coinvolti declinerà il tema dell’iniziativa con un’offerta presepistica, che vi illustreremo in modo più approfondito nell’ambito di un nuovo articolo incentrato sulla manifestazione, e una serie di eventi collaterali.

Manifestazione che, tra gli eventi in programma, vedrà anche una interessante anteprima prevista per domenica primo dicembre a Monale dove, in occasione dei festeggiamenti di Santa Caterina, si terranno una mostra dei presepi, un mercatino di Natale e un mercatino dello scambio e del baratto. Al pomeriggio camminata tra i presepi a partire dalle 14.30; alle 16 merenda con tè caldo e dolce.

Tra le altre iniziative di nota, segnaliamo “Natale in Collina” che, domenica 8 dicembre, vedrà i bimbi della scuola secondaria di 1° grado di Cocconato (Istituto Comprensivo Castelnuovo Don Bosco – Cocconato – Montiglio) vestire i panni di inediti “ciceroni” e guidare i visitatori alla scoperta dei punti panoramici del paese e di tutti i suoi presepi; Contestualmente, vi saranno banchi di artigiani, di prodotti enogastromici e tipicità locali. La visita si ripeterà nel pomeriggio. Dalle 12, degustazione di prodotti tipici di Cocconato per “Presepiando… Degustando” (su prenotazione: cocconatoufficioturistico@gmail.com). Alle 14.30, nel Salone Comunale di via Rosignano 1, festa con Babbo Natale e i suoi elfi, merenda per bambini e laboratorio “Creiamo e addobbiamo” (3 euro a bambino).

Domenica 15 dicembre, Castagnole Monferrato: alle 15.30 si svolgerà nel centro storico della Miraja il presepe vivente interpretato dagli abitanti del paese, grandi e piccini, impegnati nei mestieri di un tempo.

Sabato 21 dicembre, Aramengo: alle 16 nel Salone delle Associazioni rappresentazione teatrale “Il presepe… che meraviglia!” a cura del centro culturale Rosetum con padre Marco Finco, Pietro Grava e Roberta Paolini. Ingresso gratuito.

Domenica 22 dicembre, Montegrosso d’Asti: nel centro storico più di 40 figuranti impegnati in antichi mestieri faranno rivivere il villaggio di Betlemme, la capanna della Natività, la Sacra Famiglia; alle 18.15 nella storica chiesa parrocchiale del 1800 verrà proposto un concerto di musica sacra natalizia con il coro di San Domenico Savio – Asti, diretto da Nuccia Scoglia e Mauro Lorenzato; maestro d’organo Gigi Amisano, chitarra Ilaria Poletto.

Martedì 24 dicembre, Monale:processione con fiaccolata dalle 22.30 con partenza da piazza Umberto I lungo il tragitto dei presepi, Messa di Natale e festeggiamenti con distribuzione di panettone, pandoro e vin brulé.

Lunedì 6 gennaio, Monale: dalle 9 camminata della Befana con partenza da piazza Umberto I e visita guidata ai presepi.

“Alcuni tra i borghi più belli del Monferrato – sottolinea Silvia Colpani, presidente dell’associazione promotrice dell’evento - hanno scelto di unire risorse, creatività e intenzioni per svelare e promuovere un volto inedito del territorio della nostra provincia: l’incanto dell’atmosfera natalizia tra le nostre colline, resa ancora più calda dalle tante diverse rappresentazioni della Natività disseminate sul territorio. Tra capolavori e versioni rare, presepi piccolissimi e presepi grandissimi, prove d’artista, materiali insoliti, collezioni provenienti da ogni parte del mondo, la rassegna si rinnova e cresce anno dopo anno. In questa nuova edizione anche il comune di Castagnole delle Lanze è entrato nella squadra portando “in dote” un’offerta di oltre 200 nuovi presepi”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium