/ Eventi

Eventi | 23 gennaio 2020, 07:00

Destro&Sinistra, quando l'amicizia diventa arte. La mostra al Diavolo Rosso di Alberto e Martina

I due studenti dell'Accademia di Belle Arti sono i creatori delle panchine contro la violenza all'Università di Asti

Destro&Sinistra, quando l'amicizia diventa arte. La mostra al Diavolo Rosso di Alberto e Martina

Da oggi, giovedì 23 gennaio a domenica 2 febbraio, Destro&Sinistra, il duo composto dai giovani Alberto Pugliese e Martina Bonini, studenti di Belle Arti e illustratori, presenta al Diavolo Rosso una mostra artistica. 

"Siamo appassionato di arte in tutte le sue forme, spiegano i ragazzi,
la nostra amicizia ha fatto nascere tante idee e abbiamo deciso di creare un Duo per i nostri e vostri progetti.
Abbiamo iniziato a dipingere insieme durante i concerti e uno dei lavori a cui teniamo di piu' si trova nel cortile della nostra universita': due panchine realizzate per la manifestazione contro la violenza sulle donne".

Un'iniziativa proposta dai professori Calvi e Savina e nasce da un progetto di rivitalizzazione urbana di questi due artisti, studenti del secondo anno, presso l'Accademia di Belle arti di Cuneo con sede in Asti.

L'idea é stata quella di dipingere due panchine collocate nel piazzale De Andrè di fronte al polo uniastiss con l'intento di far passare un messaggio di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne.

"Attraverso i colori -spiegano ancora - è stato espresso in primo luogo il concetto di unione, rappresentato da una coppia seduta che si stringe la mano , rivolto verso di noi, disegnati fino al collo in modo da poter inserire il proprio volto, come simbolo di unione e rendere partecipe ognuno di noi a riflettere su questa tematica. La seconda panchina è un dettaglio dei due personaggi di quella precedente , lui stringe il pugno , non in modo violento ma per donare un mazzo di fiori a lei . Il rosso di sfondo e i disegni in stile popart creano un forte impatto e sono state aggiunte le parole significative della canzone One love di Bob Marley attraverso il codice Morse per trasmettere un messaggio che è sempre stato sotto i nostri occhi , basta saperlo leggere".

La mostra al Diavolo Rosso è a ingresso gratuito.

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium