/ Attualità

Attualità | 09 aprile 2020, 19:56

Emergenza coronavirus: in Piemonte esercizi commerciali chiusi sia a Pasqua che a Pasquetta

Serrande abbassate dalle 13 di domenica 12 aprile alla mezzanotte del 13, salvo che per farmacie, parafarmacie e di tutti gli esercizi dedicati alla vendita esclusiva di prodotti sanitari

Un immagine d'archivio del presidente Cirio

Un immagine d'archivio del presidente Cirio

È stata appena firmata dal presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio una ordinanza che prevede la chiusura di tutti gli esercizi commerciali a partire dalle ore 13 di domenica 12 aprile fino alla mezzanotte di lunedì 13 aprile, ad eccezione di farmacie, parafarmacie e di tutti gli esercizi dedicati alla vendita esclusiva di prodotti sanitari.

Restano consentite, anche, le consegne a domicilio per tutti i settori merceologici, eseguite nel rispetto delle regole di sicurezza.

"Ora più che mai i nostri comportamenti sono importanti ed è fondamentale restare a casa, anche in giornate come Pasqua e Pasquetta che abbiamo sempre vissuto come momenti di festa da trascorrere in compagnia - spiega il presidente Cirio -. Per questo ho scritto alle Prefetture del territorio chiedendo di intensificare i controlli sugli spostamenti e ho predisposto la chiusura degli esercizi commerciali il 12 e 13 aprile, ad eccezione della domenica mattina per evitare che tra venerdì e sabato si creasse una concentrazione di uscite per gli acquisti".

Una soluzione "intermedia" rispetto la chiusura totale, fin dalla prima mattina, caldeggiata da alcuni sindaci. Tra i quali anche Maurizio Rasero, che nel corso della sua diretta social serale ha invitato in ogni caso i gestori degli esercizi commerciali a tenere chiuso per le intere due giornate (CLICCA QUI per rileggere l'articolo)

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium