/ Politica

Politica | 16 giugno 2020, 07:56

"Scuole? Meglio il fritto misto". Il consigliere di Ambiente Asti, Mario Malandrone, ironizza sulle scelte di rimettere in campo il Settembre Astigiano

L'analisi ironica e semiseria del consigliere, tocca il problema delle carenze nelle scuole

"Scuole? Meglio il fritto misto". Il consigliere di Ambiente Asti, Mario Malandrone, ironizza sulle scelte di rimettere in campo il Settembre Astigiano

"Scuole? Cirio ha problemi più importanti : il baciua, la rustica, l'acciuga e il fritto misto".

Comunque la si pensi in merito, il Settembre Astigiano si farà, soprattutto grazie alla "discreta forzatura" (così l'ha definita lui stesso) del presidente della Regione, Alberto Cirio che ieri ha ufficialmente convinto tutti gli Enti preposti.

Il consigliere di Ambiente Asti, Mario Malandrone, insegnante e quindi particolarmente sensibile alla scuola, ha fatto alcune ironiche considerazioni in merito.

Ironiche certo, ma non prive di argomentazioni.

"Avremo problemi a far rientrare i ragazzi a scuola a settembre, ma potremo contestualmente allegramente sgomitare per la rustica ai formaggi o per il baciua.

Ci sono due cose che nelle memorie di tutti noi ricordano settembre: la scuola e il settembre astigiano, il secondo è salvo, la prima non lo sappiamo ancora.

DIALOGHI SURREALI IMMAGINATI TRA ALUNNI E INSEGNANTI

"Lo so che all'aula 3 vuoi fare trigonometria, ma dovrai vederla da casa...però sabato allo stand n.3 puoi senza sgomitare fare una coda sinusoidale per il vitello tonnato."

"Eh no Maria inglese nell'aula 12, non se ne parla, sono già in 11...se però alle 6 del pomeriggio ti organizzi bene allo stand 12 di Cunico, puoi fare solo una coda di 120 persone (tutte distanziate) per gli gnocchi alla cunichese."

"Anna, storia nell'aula 7 di venerdì?Lo sai che non è il tuo turno!". "Come? Non esci di casa e a casa non impari come a scuola?" "Tranquilla di casa puoi uscire per le sagre e rimedi alla solitudine domani allo stand n. 7 con il Cotechino con purea di ceci"
"Vabbeh, pure tu, sei vegetariana? Beh togli il cotechino, ci sono i ceci!"

"Abdoul ascolta, oggi DAD"...però guarda Comune, Camera di Commercio e Regione hanno dato dei buoni omaggio, domani vatti a divertire". Sul buono c'é scritto :"Cari studenti con questo avrete diritto all 'agnolotto d'asino gratis e saltando la coda." "Non sei contento?" "Sei musulmano?"....Ma l'asino non è il maiale" "Cos'è la carne Halal? ""E ma come siete complicati voi giovani stranieri."

CONTRADDIZIONI?

E così via con una serie di dialoghi surreali che prendono di mira Regione, Enti vari e anche la ministra Azzolina:"Se capisse cosa sono le Sagre, farebbe in piazza del Palio tante belle scuolette contadine, una sagra tutto l'anno."

Contraddizioni quindi? Un messaggio "disperato ma non serio", parafrasando Giorgio Faletti, chiude la lettera del consigliere.

"Dopo il ristorante più grande del mondo finalmente la scuola all'aperto più grande del globo e per merenda frittelle il lunedì e il giovedì, il martedì e il mercoledì  la torta dell'abbondanza, il venerdì  la soma d'aj (che è giorno di digiuno) e per le prestazioni scolastiche più impegnative lo Zabaglione di Revignano.
Queste contraddizioni ci ubriacheranno nel settembre astigiano? Io spero di no".

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium