/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 10 luglio 2020, 17:19

Presa di posizione della Regione Piemonte sulla chiusura stabilimento Miroglio di Govone

“Nei prossimi giorni – hanno affermato il presidente Cirio, il vice Carosso e l’assessore al Lavoro Chiorino – convocheremo un tavolo in Regione”

Un presidio di lavoratori davanti alla azienda

Un presidio di lavoratori davanti alla azienda

“Non lasceremo soli i lavoratori”, hanno subito dichiarano il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il vicepresidente Fabio Carosso e l’assessore al Lavoro Elena Chiorino in merito all’annuncio della chiusura dello stabilimento Miroglio di Govone (CN)

Il primo passo che la Regione farà, hanno spiegato, sarà mirato a sostenere la rioccupazione. Il contesto territoriale lo consente e questo sarà il nostro obiettivo principale per garantire a tutti un posto di lavoro. Nei prossimi giorni poi convocheremo un tavolo in Regione per fare in modo che gli ammortizzatori sociali per cessazione dell’attività vengano riconosciuti al più presto e contatteremo le banche del territorio affinché la cassa integrazione possa essere anticipata, evitando che i lavoratori perdano mensilità in un momento economicamente difficile per ogni famiglia”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium