/ Attualità

Attualità | 11 luglio 2020, 10:28

Il Gruppo Errebi approda a Torino in sella alle due ruote del marchio Fantic [VIDEO]

L'evento di lancio è stato ai Ronchiverdi, con la presentazione dei prodotti Caballero e Issimi. Lo showroom è stato inaugurato il 10 in via Melchiorre Gioia 3

Il Gruppo Errebi approda a Torino in sella alle due ruote del marchio Fantic [VIDEO]

Leader nel mondo dell'automotive, con una storia lunga più di cinquant'anni, il Gruppo Errebi oggi si reinventa puntando ancora una volta sull'evoluzione e salendo in sella a Fantic, marchio iconico nel settore e-bike e moto.

I nuovi prodotti Cabellero e Issimo sono stati lanciati giovedì 9 luglio nel corso di una serata esclusiva al Club Ronchiverdi di Torino, location scelta ad hoc dall'azienda astigiana per presentarsi alla platea del capoluogo. 

All’evento hanno partecipato il presidente di Errebi Luca Borsello, l’amministratore delegato Stefano Borsello, il direttore vendite Alfonso Pepe, il responsabile vendite Italia Bike di Fantic Stefano Agostini, il responsabile vendite Italia Moto Gianluigi Sabatini e Maurizio Dolce, Area Manager

Lo showroom è stato invece inaugurato a Torino venerdì 10 luglio in via Melchiorre Gioia 3, con un brindisi di buon augurio e musica dal vivo per una partenza importante. 

Negli ultimi anni, la strategia di Errebi si è sempre più focalizzata su un tipo di servizio esteso e completo: con il cliente al centro, il Gruppo vuole raccontare un nuovo modo di concepire e vivere la mobilità.

Con l’introduzione e il consolidamento della figura del Personal Mobilty Manager, l’azienda offre ai propri clienti una consulenza a 360 gradi, che possa venire iincontro a ogni esigenza: dalla vendita ai servizi post vendita, dalla consulenza sui servizi finanziari a quelli in ambito assicurativo.

Grazie a questa nuova partnership, Errebi diventa protagonista della mobilità e, in particolare, quella sostenibile, su due ruote.

I.P.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium