/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 22 luglio 2020, 07:00

Il regista astigiano Gino Caron domani sera in gara al "Glocal Film Festival" con il suo "Essere Lydia"

Nel ricordo di Miguel e del primo Asti Pride, una storia dolorosa di violenza e amore

Il regista astigiano Gino Caron domani sera in gara al "Glocal Film Festival" con il suo "Essere Lydia"

"Essere Lydia": il documentario astigiano in ricordo del giovane transessuale Miguel sarà in gara nell'ambito del "Glocal Film Festival".

Il film del regista astigiano Gino Caron, un'anteprima assoluta, è in gara nella sezione Panoramica Doc della manifestazione Glocal d'estate - versione estiva e diffusa del 19° Glocal Film Festival organizzato da Piemonte Movie, sospeso lo scorso marzo.

Sarà presentato domani sera, giovedì 23 luglio, alle 21.45, all'interno della manifestazione La Grande Bellezza a Torino, Live Talks, ideata da Via Baltea 3.

L'ASTI PRIDE ANCHE NEl RICORDO DI MIGUEL

Il 6 luglio 2019 più di ottomila persone scendono in piazza per il primo Pride di Asti. Asti era anche la città di Miguel, giovane transessuale equadoregno toltosi la vita dopo essere stato molestato e violentato. 

Nel film si racconta la storia della madre e della sorella di Manuel e pubblico e privato si intrecciano in questa storia di violenza, lotta e amore. Il desiderio di Miguel di essere Lydia si è infranto sulla violenza appunto, quando in seguito a un tentativo di stupro da parte di un branco è iniziato un  calvario che lo ha spinto al suicidio. Una storia terribile anche per mamma Jaqueline e per la sorella Cynthia

Il film di Gino Caron fa riemergere e mantenere vivo il dolore affinchè si continui a lottare.


Prima della proiezione aperitivo a cura di Casa Arcobaleno.
Ingresso libero. Per prenotazioni: 011 2074514

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium