/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 06 agosto 2020, 11:25

"La Musica non si ferma", concerto del Complesso Bandistico Costigliolese, a Costigliole il 7 agosto

Dalle 21 nel parco del Castello si spazierà da Lady Gaga ai Queen. Anche un omaggio a Ennio Morricone

Foto delle prove durante il lockdown

Foto delle prove durante il lockdown

“La Musica non si ferma!” Con questo motto il Complesso Bandistico Costigliolese, ha deciso di ricominciare le proprie attività con un concerto

Con la collaborazione dell’amministrazione e del Comune di Costigliole d’Asti, venerdì 7 agosto alle ore 21, presso il Parco del Castello di Costigliole, i componenti della banda spazieranno da brani originali per banda alle musiche dei Queen, Lady Gaga. “Sarà anche l’occasione per rendere omaggio ad un grande compositore recentemente scomparso: verranno eseguiti brani tratte dalle colonne sonore del Maestro Ennio Morricone”, commenta il maestro della Banda, Mauro Massaro.

Abbiamo deciso di proporre comunque il tradizionale Concerto Estivo, da anni evento di apertura dei Festeggiamenti Patronali”, dice il presidente, Stefano Carosso. “Abbiamo fatto alcune prove, seguendo un rigido protocollo di sicurezza. La volontà dei musicisti è stata chiara: c’era voglia di ricominciare a lavorare dal vivo”.

La Banda Musicale, nonostante il lockdown, non ha comunque interrotto l’attività musicale. Le attività sono state sospese “dal vivo” alcuni mesi ma durante il periodo di distanziamento c’è stata l’occasione per suonare “a distanza”.

Hanno riscosso buon successo sui social le registrazioni dell’Inno Nazionale e della marcia “Costigliole” eseguite in streaming in occasione delle commemorazioni per il 25 Aprile e per il 2 giugno.

L’iniziativa, coordinata dall’A.N.B.I.M.A. AL – AT (Associazione Nazionale delle Bande Italiane Musicale Autonome, Sezione di Alessandria-Asti, ndr), ha permesso ai diversi gruppi bandistici intervenuti, di non far mancare la loro partecipazione alle Commemorazioni, nella totalità dei casi sospese a causa della pandemia”.

Continua Stefano Carosso (che oltre a Presidente della banda costigliolese, è anche VicePresidente dell’ANBIMA AL-AT). “Abbiamo voluto essere presenti anche noi. Le bande musicali, come buona parte del settore Cultura, ha dovuto fermarsi, per ottemperare alle direttive di sicurezza. Oltre a dare continuità alle attività dei nostri gruppi, l’iniziativa è stata l’occasione per non far dimenticare alle Istituzioni, ad ogni livello, l’importanza e il contributo che le nostre compagini danno alle comunità dove operano: socialità, aggregazione, cultura, tradizioni. Molte attività hanno subito danni non solo economici: anche la Cultura non va dimenticata”.

Anche se all’aperto e con tanto spazio a disposizione, le regole da seguire sono le solite a cui siamo abituati da alcuni mesi per l’emergenza Covid19. Mascherina, distanziamento e registrazione delle presenze.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium