/ Palio

Palio | 04 settembre 2020, 08:07

Nel Borgo San Lazzaro torna lo 'stradales' con stemma, motto e colori

"Abbiamo dovuto mettere in pausa la corsa, ma dimostrato che il Palio c'è"

Nel Borgo San Lazzaro torna lo 'stradales' con stemma, motto e colori

Nella settimana verso il Palio che non c'è, anche per il Borgo San Lazzaro si è sviluppato un programma di attività .

"Il Palio è assembramento, è unione - scrivono dal Borgo -. Sono abbracci, grida, canti e lacrime di gioia. Tutto questo la pandemia ce lo ha negato. Il modo di esserci anche in questo anno tribolato lo abbiamo trovato con le giuste procedure ed indicazioni anche aiutati dalla nostra sede di campagna a Pontesuero".

Per tutti i mesi estivi infatti il Ramarro Bar ed il Ramarro Bistrot hanno riservato ai soci serate all'aperto in sicurezza grazie agli spazi della sede di Pontesuero ed al grandissimo lavoro delle commissioni lavoro dedicate.

"Veniamo da mesi complessi, di emergenza sanitaria dove come Borgo siamo stati presenti sia con iniziative smart con le piattaforme multimediali ma anche ben radicati a lavorare nel territorio con iniziative di promozione per le attività commerciali e per la distribuzione delle mascherine dapprima nelle frazioni a noi assegnate e poi per l'immenso lavoro di distribuzione delle migliaia di mascherine della Regione in tutto il nostro territorio.

Anche questa settimana, quella che doveva essere la settimana più importante, il Borgo non si è fermato.

"Senza sfilate, con la giusta distanza, sempre all'aperto e con i numeri ridotti. Quello di oggi è l'evento che da qualche anno apre la nostra settimana e che di solito completa l'imbandieramento: lo stradales. I nostri ragazzi hanno realizzato infatti una imponente decorazione sul sagrato della chiesa con lo stemma, il motto ed i colori. Questa sera poi propizieremo un migliore anno paliesco con una cena riservata nella nostra sede e domenica onoreremo il nostro giorno con la Messa del Palio nella nostra parrocchia e renderemo omaggio alla nostra Franca e con lei a tutti quelli che l'hanno seguita nell'ultimo viaggio. Con orgoglio e tristezza ma anche con la gioia ed il conforto che ci da lo stare insieme. 

Domenica la messa sarà alle 11 sul sagrato della chiesa, all'aperto per poter consentire un migliore distanziamento e vedrà la partecipazione del comitato Palio, la proclamazione del Borghigiano dell'Anno alla memoria di Franca DalCanton e la presenza della Bancarella, di alcuni figuranti e di una rappresentanza di sbandieratori e musici.

Dopo la messa, in sede, il pranzo del Borghigiano. "Quest'anno - concludono dal Borgo - abbiamo dovuto mettere in pausa la corsa ma abbiamo dimostrato che il Palio c'è, che San Lazzaro c'è.  Che siano per tutti gli astigiani giornate serene e che vengano tempi migliori. Come sempre A Temp e Leu. W il Palio di Asti".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium