/ Sanità

Sanità | 25 settembre 2020, 12:32

Grazie alla generosità del Rotary Club Asti, la Pediatria del Massaia dispone di un nuovo spirometro

"Un’apparecchiatura medica – commentano le responsabili delle strutture interessate - indispensabile e molto usata"

Nella foto, da sinistra: il dott. Luigi Gentile, la dott.sa Paola Gianino, Marco Stobbione, Carlo Alberto Goria, la dott.sa Gaia Militerno.

Nella foto, da sinistra: il dott. Luigi Gentile, la dott.sa Paola Gianino, Marco Stobbione, Carlo Alberto Goria, la dott.sa Gaia Militerno.

Grazie ad una generosa donazione del Rotary Club Asti, la struttura complessa di Pediatria dell'Ospedale Cardinal Massaia si arricchisce di un nuovo spirometro, attrezzatura fondamentale per i test di funzionalità respiratoria. Lo strumento è portatile, pratico, maneggevole, facile da utilizzare, e sicuro grazie al boccaglio monouso ed una base celermente igienizzabile.

“L'apparecchio non è invasivo ed è indispensabile e molto usato nel nostro Ambulatorio di Allergologia pediatricacommenta la dottoressa Paola Gianino, direttore della struttura –, sia per la diagnosi che per il follow up dei bambini con malattie respiratorie ed, in particolare, nei bambini asmatici. Il nostro ringraziamento è sincero e profondo: il Club Rotary ancora una volta ha confermato quanto la collaborazione solidale con la pediatria astigiana sia forte e costante”.

Si associa alle sue parole, la dottoressa Gaia Militerno, responsabile dell'Allergologia pediatrica: “Il termine chiave per sintetizzare l'importanza di questo strumento a garanzia del nostro servizio è la parola ‘fondamentale’. È, infatti, l'unico modo che abbiamo per curare i piccoli pazienti asmatici e valutare le più adeguate terapie”.

All'unisono le dichiarazioni del Club nelle parole del dott. Marco Stobbione, presidente in carica, e del dott. Carlo Alberto Goria, past president del Rotary Club Asti: “Quando si riesce a portare a termine un obiettivo si è sempre soddisfatti; per quanto nelle nostre possibilità, continueremo ad appoggiare la sanità astigiana ed il personale d'eccellenza che la compone. È importante evidenziare che, nonostante le evidenti difficoltà che hanno contraddistinto questo anno, la percezione è che non sia stato perduto affatto, ma, anzi, ci abbia concesso di amplificare la nostra vocazione di solidarietà e connessione con la Comunità che sta alla base della nostra rete di Club.”

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium