/ Cronaca

Cronaca | 14 novembre 2020, 09:55

Asti: deceduto il 39enne albanese vittima della sparatoria di corso Matteotti dello scorso 24 ottobre

L'uomo, A.X., era stato sottoposto a due delicati interventi chirurgici, ma è deceduto in seguito a un peggioramento del quadro clinico

Immagine di archivio

Immagine di archivio

Non ce l'ha fatta A. X., 39 anni, immigrato albanese che la sera di sabato 24 ottobre è stato colpito da un colpo di arma da fuoco da un'auto in corsa, mentre camminava in corso Matteotti.

Sottoposto a due delicati interventi chirurgici nel tentativo, purtroppo vano, di estrarre il proiettile che lo ha colpito all’addome, l’uomo è deceduto in seguito a un aggravamento delle condizioni.

Individuato nei giorni scorsi dai Carabinieri il presunto autore del tentato omicidio: Mataliu Gilmond, pregiudicato albanese con precedenti per reati contro la persona, falso e armi.

Il decesso della vittima aggrava uno dei capi d'accusa a carico dell'indagato: da tentato omicidio a omicidio volontario.

La vicenda

A.X. stava camminando in corso Matteotti intorno alle 23, quando, all'altezza dell'incrocio con via San Francesco, è stato colpito all'addome da un proiettile esploso da un'auto in corsa. Accasciatosi a terra, è stato poi soccorso da un residente della zona, un immigrato rumeno che, al momento della sparatoria, stava acquistando sigarette al distributore. 

I medici dell'ospedale avevano subito sopposto l'uomo o a un lungo intervento chirurgico, durato circa 5 ore, finalizzato a rimuovere il proiettile che lo ha attinto al costato. 

La vittima dell'agguato, domiciliato ad Asti, aveva numerosi precedenti per reati contro la persona e sull’immigrazione.

Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium