/ Cronaca

Cronaca | 11 febbraio 2021, 19:38

La direzione della Collodi: "I social hanno travisato e ingigantito quanto accaduto"

Nei giorni scorsi un uomo aveva indebitamente chiesto informazioni su una bambina che frequenta la scuola dell'infanzia di via Padre Graziano

Scuola Collodi

La scuola dell'infanzia Collodi

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa inerente la notizia di cronaca riportata ieri (CLICCA QUI per rileggerla)

Nella giornata di lunedì un perfetto estraneo si è presentato al cancello della Scuola Collodi chiedendo, senza nessun diritto, informazioni su una bambina che frequenta la sezione distaccata di una scuola che ospitiamo. La maestra presente, non ha risposto alle domande dell’uomo, facendolo allontanare.

La madre, dopo aver sporto denuncia, ha pubblicato sui social una lettera in cui si parla di un presunto rapitore e ciò ha generato un fiume di condivisioni, commenti e paure che man mano sono andati crescendo e hanno portato a travisare gli eventi.

Priorità di un’insegnante di qualsiasi ordine è il benessere dei propri alunni. Nel caso di una scuola dell’Infanzia si pone anche un problema di sicurezza dei nostri piccoli utenti.

Per questo motivo ogni famiglia comunica con delega scritta quali sono le persone autorizzate a ritirare i bambini da scuola.

Manifestiamo alla famiglia la nostra solidarietà e comprendiamo la sua ansia, ma al contempo siamo dispiaciuti perché il nome della nostra scuola è stato associato a parole come “caos” e “luogo poco sicuro”, facendo anche allusioni sull’utenza della scuola.

La Direzione e le Docenti della Scuola Collodi

Al direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium