/ Attualità

Attualità | 16 febbraio 2021, 09:02

A Castelnuovo don Bosco, lavoratori e sindacati chiedono il commissariamento della Casa di riposo San Giuseppe

Ieri sciopero del personale. Con una nota Cgil, Cisl e Uil Fp, chiedono un incontro e al sindaco di agevolare il percorso a tutela dei servizi

A Castelnuovo don Bosco, lavoratori e sindacati chiedono il commissariamento della Casa di riposo San Giuseppe

A Castelnuovo don Bosco, ieri, 15 febbraio, si è tenuto lo sciopero del personale dipendente della Casa di soggiorno San Giuseppe e del personale Kcs Caregiver che ha l'appalto dei servizi.

Con una nota congiunta Roberto Gabriele (Fp Cgil), Alessandro Delfino (Cisl Fp) e Ferrigno Penso (Uiltucs Uil Fp), spiegano che lo sciopero è motivato dal fatto che le Organizzazioni sindacali chiedono da mesi un incontro.

Il primo il 17 dicembre scorso, l'altro il 6 gennaio (tramite pec) alla Casa di Soggiorno San Giuseppe per conoscere il destino della struttura nel prossimo futuro, ma "senza ricevere alcuna risposta".

"Ad oggi  - scrivono i rappresentanti sindacali - vige il blocco degli inserimenti di anziani per sei mesi e gli utenti presenti sono attualmente meno di 80, il micronido è chiuso e nonostante questo drammatico quadro il Presidente, il CdA e il collaboratore autodefinitosi 'factotum' continuano a celarsi dietro un inspiegabile silenzio, ogni tanto interrotto da qualche maldestra incursione social, tutto ciò nonostante la promessa di disponibilità al confronto dichiarata l’estate scorsa.

Atteggiamento considerato di scarso rispetto nei confronti di lavoratori e organizzazioni sindacali, per questo motivo è stata organizzata la manifestazione di protesta al di fuori dei cancelli della struttura.

"Nonostante il freddo pungente, aggiungono, l’occasione di confronto sulle iniziative da portare avanti è stata fruttuosa. Dopo gli interventi dei rappresentanti sindacali, l’assemblea ha deciso all’unanimità di scrivere alla Regione Piemonte, alla Provincia, alla Prefettura di Asti, all’ASL TO5 per richiedere il commissariamento della struttura al fine di preservare questo importante polo sociosanitario".

I lavoratori e i sindacati chiedono inoltre al sindaco di Castelnuovo Don Bosco, Antonio Rago di agevolare il  percorso a tutela della cittadinanza e dell’aumento dei servizi offerti ad anziani e bambini del territorio.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium