/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 17 febbraio 2021, 13:11

Assemblea sindacale in presenza, dopo oltre un anno, alla Casa di Riposo Città di Asti

Concordate iniziative volte al rilancio della struttura, mantenendo un fermo no all’ipotesi di privatizzarla

Sindacati Casa di Riposo CIttà di Asti

Foto d'archivio di una precedente manifestazione sindacale

Questa mattina, ad oltre un anno dalla precedente, FP CGIL, CISL FP e UIL FPL sono tornati a svolgere una assemblea sindacale in presenza alla Casa di Riposo Città di Asti, svoltasi nel cortile della struttura.

Durante l’assemblea, molto partecipata e con un buon numero di interventi è stato chiesto a gran voce un generale rilancio della struttura, che fornisce eccellenti servizi socio-assistenziali. I rappresentanti sindacali hanno ricordato che è ancora aperto lo stato di agitazione presso la Prefettura di Asti, ragion per cui è stato concordato con le lavoratrici e i lavoratori presenti un “pacchetto” di iniziative di mobilitazione.

Tre i punti concordati:

  1. Un secco NO! alla privatizzazione della Casa di Riposo (tema di una campagna social interrotta durante la pandemia, e che presto verrà ripresa)

  2. Una forte richiesta di sblocco della graduatoria per l’assunzione di 20 OSS a tempo indeterminato, per cui si stanno valutando iniziative legali di carattere individuale

  3. La questione dei locali della Cucina della struttura: la situazione attuale rende necessario un ricondizionamento delle attrezzature essenziali, nonché interventi di manutenzione dei locali di lavoro, indispensabili al fine di un corretto svolgimento del servizio

 

“Informeremo i cittadini e le istituzioni sulle prossime iniziative in difesa del più importante polo socio-assistenziale della Provincia di Asti”, hanno concluso i rappresentanti sindacali.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium