/ Attualità

Attualità | 06 aprile 2021, 12:11

Polo Cittattiva, riparte Riconessioni_11 con la videoconferenza “Il paesaggio educa lo sguardo”

Appuntamento sabato 10 aprile. L’incontro evidenzierà l’approccio innovativo dell’ Astigiano ai temi della valorizzazione del Patrimonio culturale nella prospettiva europea

paesaggio

Immagine di archivio

Riparte sabato 10 aprile 2021 alle 16 Riconnessioni_11 con la videoconferenza “Il paesaggio educa lo sguardo” organizzata da Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’albese – I.C. di San Damiano, Museo e Proloco di Cisterna d'Asti, Associazione "I love San Felice", Comitato "Amici di Robella", Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l'Astigiano, Israt, Ecomuseo delle Rocche del Roero, Associazione Canale Ecologia, Gruppo Rocche 'n Roll con con Fra Production Spa, Libreria "Il Pellicano" e Aimc di Asti. 

 

Introduce e modera Marco De Vecchi (Presidente dell'Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l'Astigiano).
Interverranno Nada Ravizza (Provincia di Asti), Gian Piero Godio (già Commissario Co.Re.Com. Piemonte), Angelo Porta (vicepresidente Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta), contributo video di Luisella Pavan - Woolfe (Direttrice della Sede Italiana del Consiglio d'Europa), Sergio Conti (Università di Torino), Anna Lidia Goria (Fai Asti), Mauro Carbone (Ente turismo Langhe, Monferrato, Roero). 

 

Un appuntamento importante e fortemente voluto dall’incontro di diverse realtà. Il paesaggio non è solo qualcosa che ci circonda ma gli apparteniamo e siamo il risultato di quello nel quale siamo cresciuti. Per questo il paesaggio educa lo sguardo: godere di luoghi di cui è stata tutelata la bellezza, li promuove come valore e bene collettivo dotato anche di un potere taumaturgico. La pandemia ha evidenziato la necessità di una tutela ambientale al centro di politica, economia ma anche delle scelte individuali. 

Per questo è necessario coltivare un “nuovo umanesimo” che veda il paesaggio non solo come risorsa da sfruttare ma come capitale e motore di sviluppo di tutti i territori. 

L’incontro evidenzierà l’approccio innovativo dell’ Astigiano ai temi della valorizzazione del Patrimonio culturale nella prospettiva europea. 

L’iniziativa, infatti, è anche un’occasione per discutere della Convenzione di Faro. La dott. Luisella Pavan - Woolfe (direttrice della sede italiana del Consiglio d’Europa) ne parlerà in un contributo video. 

Al termine dell’ incontro, gli organizzatori la sottoscriveranno condividendone i principi e anche per dare il proprio contributo al fine di tutelare e valorizzare il paesaggio, inteso come "risorsa sia per lo sviluppo sostenibile che per la qualità della vita"

 

Locandina e modulo d’iscrizione alla pagina http://www.scuolealmuseo.it/blogdidattica/?p=2969.



Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium