/ Cronaca

Cronaca | 07 aprile 2021, 09:55

Spacciava vicino a una scuola in centro. Primo Dacur a un 20enne astigiano

La misura di prevenzione della Polizia Stato implica il Divieto di Accesso alle Aree Urbane per i prossimi 2 anni

Immagine di archivio

Immagine di archivio

Spacciava sostanze stupefacenti vicino a una scuola del centro, primo Dacur a un 20enne astigiano.
È successo nei giorni scorsi. Il ragazzo, già noto alle forze dell’ordine per un precedente arresto e una condanna, era stato visto dalla Polizia aggirarsi nei dintorni di una zona frequentata da molti giovani e studenti con 13 dosi confezionate e alcuni etti di droga, oltre ai soldi intascati con l’ultima vendita.
Oggetto di segnalazioni e osservazione delle Forze di Polizia da tempo, J.L. è responsabile dei reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

La Questura di Asti ha emesso la misura di prevenzione del Divieto di Accesso alle Aree Urbane (DACUR), che prevede il divieto di accesso e stazionamento per due anni nelle immediate vicinanze dei luoghi dove è stato colto a spacciare, ovvero la scuola, ma anche bar e ristoranti nei dintorni.
La violazione del divieto è punita con la reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 8000 a 20.000 euro.

Si tratta del primo Dacur per spaccio ad Asti, ma è già in preparazione un giro di vite per altre situazioni analoghe, come casi di liti e risse avvenuti in pubblici esercizi o in locali di pubblico trattenimento.

Beatrice Foresti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium