/ Solidarietà

Solidarietà | 19 aprile 2021, 19:25

Un'agenzia di Carmagnola finanzierà la cremazione di Quartos, il re del canile di Asti

Il bellissimo pastore maremmano è morto nei giorni scorsi in seguito a un arresto cardiaco. Non accenna a fermarsi la solidarietà attorno alla storia che aveva commosso tutti gli astigiani

Un'agenzia di Carmagnola finanzierà la cremazione di Quartos, il re del canile di Asti

Non accenna a fermarsi la solidarietà attorno alla storia di Quartos, il re del canile di Asti, portato via da un arresto cardiaco nei giorni scorsi.

"Angeli e Orme", agenzia specializzata in cremazione per animali, di Carmagnola in provincia di Torino, si è offerta pubblicamente di finanziare le ceneri di Quartos. 

L'ultima carezza

"La diffusione della cultura etica, del rispetto e del ricordo per gli animali d’affezione, sono parte dei valori che le titolari, Valentina ed Erika, portano avanti - spiegano dal canile di Asti - Da qui, l’iniziativa di offrire il loro contributo per rendere omaggio a Quartos, un cane come gli altri diventato “speciale” grazie a tutti coloro che lo hanno aiutato, abbracciando la sua causa. Un ringraziamento ad Angeli e Orme, che darà l’ultima carezza al Re del Canile". 

Le sue ceneri saranno affidate ai volontari del canile di Asti, che per anni sono stati la sua grande famiglia. Sarà possibile dare l'ultimo saluto a Quartos venerdì 23 aprile dalle 16 alle 18 presso la casa funeraria "Angeli e Orme" di via Poirino 69 a Carmagnola.

Una storia profonda

Per Quartos si erano mobilitati tutti e la sua storia aveva commosso profondamente la cittadinanza e non solo.

Nei mesi scorsi, infatti, era stata portata avanti un'incredibile raccolta fondi per curare il bellissimo pastore maremmano, ospite del canile astigiano da 11 anni.

Purtroppo la solidarietà non era stata sufficiente a salvargli la vita. Il 14 aprile scorso Quartos era stato ricoverato d’urgenza alla clinica Anubi di Moncalieri (TO) con forti scariche di vomito e diarrea. Nella notte tra il 14 e il 15 aprile un fatale arresto cardiaco lo aveva portato via. 

 

Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium