/ La storia della settimana

La storia della settimana | 25 aprile 2021, 09:15

La storia della settimana è quella di Quartos, splendido cane sfortunato aiutato anche nell'ultimo viaggio [VIDEO]

Per la sua operazione si erano mobilitati tanti astigiani che avevano raccolto 15mila euro. Il maremmano purtroppo è morto e un'agenzia specializzata ha offerto la cremazione

Il maremmano ospite del canile, protagonista di una grande solidarietà

Lo splendido Quartos

Il cuore grande degli astigiani non si era tirato indietro e la storia di Quartos, meraviglioso maremmano ospite del canile di Asti da 11 anni, malato di poliradicoloneurite acuta canina, aveva commosso tante persone che si erano mobilitate per aiutare la sua permanenza in una clinica.

Le volontarie del canile postavano spesso i suoi progressi con grande entusiasmo e il cagnone ogni giorno migliorava i movimenti. "Se Quartos si riprenderà come promette e speriamo, avevano annunciato i volontari, ciò che rimane confluirà in un fondo che lui riserverà ad uno dei suoi amici in particolare difficoltà".

Purtroppo Quartos una decina di giorni fa era stato ricoverato d’urgenza alla clinica Anubi di Moncalieri (TO) con forti scariche di vomito e diarrea, morendo tra tante calde lacrime.

In settimana è arrivato l'ultimo gesto di solidarietà per lui, dall'agenzia "Angeli e Orme", specializzata in cremazione per animali, di Carmagnola in provincia di Torino, che si è offerta pubblicamente di finanziare le ceneri di Quartos. 

"La diffusione della cultura etica, del rispetto e del ricordo per gli animali d’affezione, sono parte dei valori che le titolari, Valentina ed Erika, portano avanti - spiegano dal canile di Asti - Da qui, l’iniziativa di offrire il loro contributo per rendere omaggio a Quartos, un cane come gli altri diventato “speciale” grazie a tutti coloro che lo hanno aiutato, abbracciando la sua causa. Un ringraziamento ad Angeli e Orme, che darà l’ultima carezza al Re del Canile". 

La cremazione è avvenuta venerdì pomeriggio e le ceneri di Quartos sono state affidate ai volontari del canile di Asti, che per anni sono stati la sua grande e bella famiglia. 

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium