/ Attualità

Attualità | 15 gennaio 2021, 18:31

Il canile di Asti ha raccolto i fondi necessari per curare Quartos

Di conseguenza, ringraziando quanti hanno voluto contribuire economicamente, ha bloccato la ricezione di ulteriori offerte

Quartos, cane ospite del canile di Asti

Quartos ritratto in una foto prima dell'insorgenza della patologia

Per tramite di un messaggio pubblicato sul sito e sulla relativa pagina Facebook, il canile di Asti ha comunicato di aver raggiunto il budget necessario per curare Quartos, pastore maremmano da 11 anni ospite della struttura, colpito da una grave patologia che l’ha reso tetraplegico.

Di seguito, il messaggio integrale di ringraziamento.

Se solo Quartos, pastore maremmano di 11 anni ospite del Canile Municipale di Asti, sapesse di aver contratto una patologia che lo ha reso improvvisamente tetraplegico ma con possibilità di recupero completa, se solo sapesse che tra qualche mese potrebbe tornare a camminare riprendendo la funzionalità completa degli arti, se solo sapesse di essere stato ricoverato alla clinica Qua la Zampa di Moncalieri per essere aiutato con la fisioterapia a rimettersi in piedi, se solo sapesse che con lui non ci sono solo le veterinarie, i volontari dell'A.Z.A (Associazione Zoofila Astigiana che gestisce il canile Municipale di Asti dal 1991) ma anche tutti voi, se solo sapesse che lui, il Re del canile, ha ricevuto nel senso più profondo del termine, ciò che si chiama Solidarietà, l'unica vera “arma” che può aiutare concretamente, in ogni ambito, chi si trova in difficoltà.

Con il contributo comunale, sufficiente solo per la gestione ordinaria del canile, non sarebbe stato possibile intervenire per far fronte a questo imprevisto. Se solo Quartos sapesse che grazie al supporto di tutti voi, è stato raggiunto il budget a copertura dei suoi mesi di degenza, se solo Quartos sapesse che la raccolta fondi aperta a suo nome pochi giorni fa può considerarsi chiusa con il raggiungimento della somma che gli permetterà di sostenere tutto il percorso fisioterapico di cui necessita, se solo Quartos sapesse parlare, siamo certi che direbbe semplicemente “GRAZIE DI CUORE”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium