/ Sport

Sport | 09 maggio 2021, 17:20

Ha toccato l'Astigiano la tappa Stupinigi (Nichelino)- Novara vinta dal belga Tim Merlier

Sprint a Montechiaro di Vincenzo Albanese (maglia azzurra) che poi per un problema meccanico ha dovuto aspettare il gruppo

Il passaggio del Gra Premio Montagna a Montechiaro

Il passaggio del Gra Premio Montagna a Montechiaro

Oggi la tappa Stupinigi (Nichelino)-Novara del 104esimo Giro d'Italia ha toccato l'Astigiano.

Poco dopo le 14.40 il Giro è entrato a Castelnuovo don Bosco, patria di Luigi Marchisio vincitore del Giro nel 1930, quello non disputato dal suo capitano della Legnano Alfredo Binda, premiato a priori con il montepremi spettante al vincitore e fermato per la sua manifesta superiorità.

Un altro aneddoto legato  a quest’area risale al 1988, l’arrivo della tappa n.11, la Parma-Colle Don Bosco fu neutralizzata per una manifestazione di ecologisti e tutti i corridori furono classificati pari merito.

A seguire Passerano Marmorito, Cerreto, Piovà Massaia, Piea, Cortanze, Montechiaro, Montiglio Monferrato fino al bivio per Murisengo.

Vincenzo Albanese della EOLO-Kometa conquista il primo GPM del Giro a Montechiaro d’Asti, battendo allo sprint Tagliani e Marengo. Sarà lui ad indossare la prima Maglia Azzurra. 3 punti per Albanese, 2 per Tagliani e 1 per Marengo.

Albanese poi ha avuto un problema tecnico e si è fermato per aspettare il gruppo.

Filippo Ganna ha vinto lo sprint intermedio di Vercelli e mantiene la maglia rosa. La tappa è stata vinta da Tim Merlier, il belga della Alpecin-Fenix domina la volata e anticipa Giacomo Nizzolo (Qhubeka-Assos), Dylan Groenewegen (Jumbo-Visma) e Elia Viviani (Cofidis).

 

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium