/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 08 giugno 2021, 14:22

Appuntamento conclusivo, al Balbo, per la presentazione del libro “Io c'ero. Cinquantuno storie tra fascismo e liberazione”

Durante la serata, verranno anche approfondite le testimonianze dei figli di partigiani che hanno combattuto nel sud Astigiano

Locandina presentazione "Io c'ero"

La locandina dell'appuntamento

Il ricco programma che l’associazione Memoria Viva e il Comune di Canelli hanno dedicato al 75° anniversario della nascita della Repubblica si concluderà, giovedì 17 giugno, con la presentazione del libro “Io c'ero. Cinquantuno storie tra fascismo e liberazione” di Laura Nosenzo e Loredana Dova.

Nel corso dell’incontro nel quale le autrici dialogheranno con Mariapia Di Matteo, presidente di Memoria Viva, verranno approfondite, in particolare, le testimonianze di Franco Testore sul padre Pierino (nome di battaglia "Gino"), già sindaco di Canelli, e di Piera Adorno, figlia di Francesco, "Fiorino". Entrambi i testimoni saranno presenti all'incontro, così come Paolo Lanzavecchia, sindaco di Canelli, e Paolo Lanfranco, sindaco di Valfenera e presidente della Provincia di Asti, l'ente che ha coeditato "Io c'ero" con Araba Fenice.

Durante la serata non mancheranno riferimenti ad altri personaggi che hanno fatto la Resistenza nel Sud Astigiano (tra loro Giovanni "Primo" Rocca, Piero "Poli"  Balbo, Nicoletta "Mirca" Soave, Davide "Ulisse" Lajolo, Pietro "Pedrin" Reverdito).

L'appuntamento è per le 21 al Teatro Balbo, con ingresso libero, ma per partecipare sarà indispensabile prenotare via mail (info@memoriaviva-canelli.it) o telefonando al 335/7758153. Indicare cognome, nome e numero telefonico dei partecipanti.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium