/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 08 ottobre 2021, 17:39

Da domani il festival organistico internazionale Cantantibus organis, 'suona' da Castellero

Prossimi appuntamenti il 23 ottobre a Quattordio, il 28 novembre a Roatto, il 5 dicembre a Callianetto

Da domani il festival organistico internazionale Cantantibus organis, 'suona' da Castellero

Sabato 9 ottobre alle 21 nella chiesa parrocchiale di Castellero prenderà avvio Cantantibus organis 2021, il festival organistico internazionale curato dall’Istituto Diocesano Liturgico-Musicale di Asti, giunto con successo di pubblico e di critica alla sua decima edizione che è anche quella della ripresa dopo la pausa forzata nel 2020 a causa della pandemia da Covid19.

Ad esibirsi al concerto iniziale saranno Tommaso Mazzoletti (organo) ed Enea Luzzani (flauto) con un programma che prevede musiche di Stamm, Langlais, Baker, Yon, Bebussy e Morlacchi. Gli altri appuntamenti saranno il 23 ottobre alle 21 a Quattordio con Federica Iannella, il 28 novembre alle 16 a Roatto con Walter Gatti (organo) e Elena Saccomandi (viola), il 5 dicembre alle 16 a Callianetto con Fabio Ciofini.

La direzione artistica è di Daniele Ferretti. Si ricorda che sarà necessario presentare il Green pass.

 Il festival

Il festival  Cantantibus organis   punta a creare momenti di ascolto nei quali gli organi a canne vengono valorizzati sia nell’utilizzo solistico che abbinati ad altri strumenti; in quanto rassegna itinerante, si apre alle realtà limitrofe alla città di Asti ospitando organisti anche provenienti dall’estero.

È sostenuto dalla Fondazione CRAsti e Fondazione CRT, in collaborazione con MiBACT, Regione Piemonte, Fondazione Piemonte dal Vivo.  Con  il contributo dei Comuni di Castell’Alfero, Castellero,  Quattordio e Roatto.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium