/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 27 ottobre 2021, 07:30

Nuovo appuntamento con Mon Circo, domenica 7 novembre al Montexpo di Montiglio

La compagnia Circo Pacco presenta "Paccottiglia Deluxe". Ingresso 'a cappello'

Nuovo appuntamento con Mon Circo, domenica 7 novembre al Montexpo di Montiglio

Dopo il successo degli eventi di apertura a Montiglio e Cella Monte con la compagnia Soralino, nuovo appuntamento con Mon Circo, la rassegna di circo contemporaneo giunta alla quinta edizione, realizzata da MagdaClan in collaborazione con i comuni di Asti, Montiglio, Cella Monte, Portacomaro e altri che si aggiungeranno nei prossimi mesi, con il sostegno di Regione Piemonte, con maggiore sostenitore la Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del progetto PATRIC.

Domenica 7 Novembre alle 16,30 al Montexpo di Montiglio Monferrato arriva la compagnia Circo Pacco con “Paccottiglia Deluxe”, spettacolo clownesco di e con Alessandro Galletti e Francesco Garuti, in cui il mondo del circo rivive in chiave parodistica grazie a due autentici cialtroni: Frank Duro e Gustavo Leumann. Rifiutati dal “Nouveau Cirque” e radiati dal circo classico, ai due eccentrici figuri non resta che creare il proprio circo: il Circo Pacco.

Nel tentativo di allestire il loro spettacolo cercano con ogni mezzo di guadagnarsi il centro della scena e accattivarsi il pubblico. A costo di prevaricarsi l’uno con l’altro si sfidano a colpi di numeri al limite della cialtroneria tra piogge di pop-corn, magia comica, sequenze di giocoleria e acrobatica eccentrica.

Ogni tentativo di stupire il pubblico cade nel fallimento e in un continuo gioco clown.

La compagnia

La compagnia Circo Pacco è formata da Alessandro Galletti e Francesco Garuti, due giovani artisti diplomati alla Performing Art University di Torino, presso l’Atelier di Teatro Fisico di Philip Radice. La visual comedy, il non verbale e il teatro fisico, tipici dell’approccio lecoquiano, caratterizzano il linguaggio espressivo della compagnia che fa rivivere le figure clownesche archetipe del Bianco e dell’Augusto con giochi e conflitti conditi da magia comica, slap-stick, improvvisazione, giocoleria e acrobatica eccentrica.

Con questo spettacolo hanno girato le maggiori piazze italiane, i festival internazionali di teatro di strada e partecipato al progetto Zelig Street. L’ingresso allo spettacolo è 'a cappello', con offerta libera.

Per accedere è preferibile la prenotazione, scrivendo a info@moncirco.com o un sms al 347 7670394 (NO WhatsApp).  

In ottemperanza alle normative vigenti, per accedere a tutti gli eventi è richiesto il Green Pass (non obbligatorio sotto i 12 anni).

Mon Circo è un progetto di MagdaClan, una delle compagnie italiane più amate di circo contemporaneo.

Spiegano gli organizzatori Giorgia Russo e Alessandro Maida: “Con questa programmazione continuiamo a domandarci come curarci delle attitudini del pubblico attraverso una serie di proposte di vario genere, spettacoli leggeri affiancati a spettacoli più impegnativi e con linguaggi magari non immediati per poter nel tempo, proporre lavori più complessi ed elaborati che non potrebbero essere fruiti se non da un pubblico avvezzo. La nostra mission non è quella di educare il pubblico, ci pare supponente, ma solo trovare la maniera per offrire situazioni e contesti che stimolino la curiosità e l’apertura. Al centro delle nostre scelte c’è sempre il circo contemporaneo con anche la danza e il teatro di piccolo formato. Il format itinerante, che consente di raggiungere partecipanti sempre nuovi, fa inoltre sì che vengano utilizzati spazi che ricoprono un determinato significato per le diverse comunità locali: è un gran lavoro, ma anche una bella soddisfazione, trovare il giusto spettacolo che si presti alle esigenze del luogo”.

Il progetto PATRIC - Polo Astigiano per il Teatro di Ricerca e di Innovazione Contemporaneo - ha ricevuto il contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “ART~WAVES.

Per la creatività, dall’idea alla scena” che guarda al consolidamento dell’identità creativa dei territori attraverso il sostegno alla programmazione nel campo delle performing arts e alla produzione creativa contemporanea, unendo ricerca, produzione, offerta e distribuzione in una logica di ecosistema per rafforzare le vocazioni artistiche del territorio.

Attraverso PATRIC si è voluto mettere in rete quella parte di sistema teatrale attivo nella ricerca di dinamiche innovative e di coinvolgimento di nuovi pubblici, riunendo il Comune di Asti (Festival AstiTeatro), Associazione CRAFT (Spazio Kor), Teatro degli Acerbi e Mon Circo. Giunto al quarto anno di attività PATRIC vuole crescere e creare un rapporto più intimo con i suoi spettatori, ascoltandoli e approfondendo una relazione di fiducia e di scambio.

Per maggiori informazioni sulla rassegna: www.moncirco.com

Comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium