/ Attualità

Attualità | 15 novembre 2021, 08:38

Il fascino della Via della Seta e l'evoluzione tecnologica nell'uso di porcellana e vetro. Conferenza del Magmax

Il 1° dicembre conferenza con sette esperti a Uni-Astiss dalle 9.30 alle 12.45

Mario Sacco con Massimo Tomalino durante la visita al Magmax

Mario Sacco con Massimo Tomalino durante la visita al Magmax

"Porcellana e vetro attraverso la Via della Seta": con un incontro di alto profilo, il Magmax si farà conoscere pubblicamente agli astigiani, fuori dalla sede della Torre Quartero, mercoledì 1° dicembre nell'Aula Magna di Uni-Astiss.

Sette illustri relatori, tra cui il rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco, si confronteranno in una conferenza specialistica, ma dal carattere divulgativo, che tratterà di storia, scienza e tecnologia: perché se la porcellana e il vetro hanno segnato la storia delle civiltà, la loro evoluzione, grazie alla ricerca tecnico-scientifica che ha portato alla combinazione dei due materiali, ha permesso la creazione della vetroceramica, impiegata con estrema versatilità e straordinari risultati in vari settori come la medicina (basti ricordare le protesi usate in ortopedia e odontoiatria).

Aperta ai cittadini e in particolare alle scuole superiori, la conferenza è organizzata dal Magmax (Museo Astense di Geologia, Mineralogia, Arte Mineraria, Cristallografia) insieme al Polo Universitario Rita Levi Montalcini, Politecnico di Torino e TTPU, l'università uzbeka nata anche grazie alla collaborazione del prestigioso ateneo piemontese.

Dato il forte interesse che l'evento sta suscitando, gli organizzatori consigliano a chi vorrà assistere di prenotarsi il più in fretta possibile con una mail a astimagmax@gmail.com

La conferenza coprirà la prima parte della giornata (dalle 9.30 alle 12.45) e sarà aperta dal saluto istituzionale di Mario Sacco, presidente di Uni-Astiss.  

Alle 10 prenderà la parola il professor Guido Saracco ("Il Politecnico di Torino e il TTPU di Tashkent") seguito dalla dottoressa Antonella Alotto e il professor Andrea De Marchi ("La Via della Seta: storia, cultura ed economia"). I due relatori sono gli ideatori di Beltepà, progetto nato sulla Via della Seta per fare incontrare il design italiano e l'artigianalità dell'Uzbekistan.

I lavori proseguiranno con il professor Francesco Scalfari, direttore di Uni-Astiss ("Aspetti antropologici della Via della Seta") e il professor Massimo Umberto Tomalino, ideatore del Magmax ("Storia della porcellana e del vetro").

Agli interventi dei due esperti astigiani seguirà quello del professor Dilshat Tulyaganov, direttore del Dipartimento Scienze TTPU ("Fabbricazione della porcellana, del vetro e dei glass ceramics"). La conferenza, che guarderà anche alle nuove e future frontiere della ricerca tecnologica, si chiuderà con il docente del Politecnico di Torino Francesco Baino ("Applicazioni high-tech del vetro"). Uno spazio sarà riservato al pubblico per domande e osservazioni.

L'accesso all'Aula Magna avverrà secondo le disposizioni sanitarie anti-Covid e con l'esibizione del Green Pass.

Comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium