/ Politica

Politica | 16 novembre 2021, 08:50

Caso Gavello: il Comune di Moncalvo convoca un Consiglio Comunale aperto a teatro

Domani, 17 novembre alle 21, sono invitate le persone informate sugli avvenimenti che hanno condotto la struttura verso la liquidazione

Il teatro di Moncalvo

Il teatro di Moncalvo

A Moncalvo, le polemiche sulla liquidazione della della Fondazione Casa di Riposo Gavello, hanno "costretto" il sindaco, Christian Orecchia e la sua giunta a convocare una seduta di consiglio aperto dove saranno invitate le persone informate sugli avvenimenti che hanno condotto la struttura a questo punto.

Il Consiglio si terrà domani, mercoledì 17 novembre alle 21 al Teatro comunale.

I convocati

Sono state quindi convocati i membri del CdA dimessosi nell'agosto 2020: l'avvocato . Stefania Baldovino, l'avvocato Pier Enrico Arduino, la dottoressa Elena Gibello, don Giorgio Bertola e l'ingegner Luca Gallo.

 Presente anche il commissario, Pietro Bertana, che ha rappresentato l’ente nell’ultimo anno e condotto le trattative volte al salvataggio dell’azienda. 

Saranno inoltre convocati gli altri enti che esprimono un membro del CdA della Fondazione (senza interventi) e cioè la Curia Vescovile, l'oratorio Don Bosco Moncalvo e il Lions Club Moncalvo Aleramica  con il suo presidentRoberto De Santis.

Come recita l'Articolo 29 dello statuto del regolamento comunale, in caso di particolari motivi di ordine sociale o politico, il sindaco su sua iniziativa o su richiesta di almeno la metà dei consiglieri può indire una seduta aperta dove è possibile invitare persone interessate che avranno diritto di parola.

Solo la Gavello al centro

In questo caso non si discutono punti 'normali' come succede abitualmente in Consiglio comunale, non si discutono interrogazioni o mozioni e non si delibera.

Chiarisce i motivi della convocazione il sindaco Christian Orecchia: "I cittadini hanno diritto di essere ben informati, lo avrei fatto a prescindere dalle richieste della minoranza che comunque ha raccolto solo 4 firme. Come sindaco ho dato il massimo a fianco del Commissario per più di un anno e continuerò a dare il mio supporto anche partecipando ai tavoli sindacali per assicurare che tutti i dipendenti e gli ospiti trovino una nuova collocazione. Mi dispiace vedere che la minoranza ha perso ogni credibilità. Conoscevano la situazione del Gavello visto che alcuni membri hanno fatto parte dei CdA quando ancora era ex IPAB".

"La minoranza? Si sveglia solo ora"

Il sindaco rimarca che la minoranza "Si sveglia solo ora con proposte inutili, un’operazione di sciacallaggio politico che attribuisce alla mia Amministrazione responsabilità che non ha e che non potrebbe nemmeno avere.”

Il vicesindaco, Andrea Giroldo, ieri è stato alla Casa di Riposo per valutare la situazione, specificando di avere seguito i vari tentativi di salvataggio. "Ora è il tempo del supporto e della vicinanza agli ospiti, alle famiglie e ai dipendenti. Invito tutta la popolazione a venire a Teatro mercoledì prossimo. Sarà in quella sede che si discuterà seriamente della situazione del Gavello, sarà anche la sede in cui sarà possibile distinguere con chiarezza la verità dalle polemiche circolate in questi giorni su social e giornali".

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium