/ Politica

Politica | 21 dicembre 2021, 07:30

Consiglio regionale, 33 leggi approvate nel 2021. Ed è boom sui social: il sito istituzionale supera il milione di visite

Snocciolati i dati dell'anno: 54 sedute e 202 ore di attività. Record di emendamenti: 800mila quelli presentati

Consiglio regionale, 33 leggi approvate nel 2021. Ed è boom sui social: il sito istituzionale supera il milione di visite

Trentatrè leggi approvate nel 2021 (71 da inizio legislatura), di cui 29 dall'Aula e 4 dalle Commissioni in sede legislativa, 70 deliberazioni (182 da inizio legislatura), 54 sedute (164 da inizio legislatura) e oltre 202 ore di attività. Sono alcuni dei numeri del 2021 del Consiglio regionale del Piemonte, presentati nel corso della conferenza stampa di fine anno.

Interessanti i dati dei social, con il sito del Consiglio regionale si conferma il più seguito in Italia se confrontato con quelli analoghi delle altre regioni. E i numeri sono importanti: un milione di visite, nel 2021, al sito istituzionale, Facebook (87mila followers) +5,3% rispetto al 2020, Twitter (22mila) +4,2%, Instagram (12mila) +2,6%.

Una tendenza, quella dell'uso di Internet per le attività consiliari, che adesso trova coronamento nell'iniziativa di trasparenza delle attività d'aula voluta dalla Regione: sul sito ufficiale sono infatti ora disponibili i numeri delle presenze dei singoli consiglieri alle sedute e alle votazioni effettuate. Un'iniziativa che aumenta gli strumenti di monitoraggio dell’attività degli eletti da parte dei cittadini.

"In questi due anni e mezzo l’Assemblea legislativa, malgrado pandemia e limitazioni, non si è mai fermata", ha spiegato il presidente Stefano Allasia, intervenuto sottolineando come questo mese cada il "giro di boa" della legislatura (2 anni e mezzo su 5). "Al contrario, il Consiglio regionale ha saputo reagire arrivando a essere la prima pubblica amministrazione in Italia a riorganizzare le attività completamente da remoto, garantendo una continuità legislativa e amministrativa

L'addio dell’Ufficio di presidenza

A metà della legislatura, scade l'Ufficio di presidenza (il nuovo verrà votato probabilmente già nella seduta di domani). Per questo, hanno voluto tracciare un bilancio Mauro Salizzoni ("Il Comitato Resistenza e Costituzione ha operato con un ricco calendario di iniziative, purtroppo per la maggior parte soltanto online a causa della pandemia"), Francesco Graglia ("Nel 2021 sono stati assegnati quasi 300 patrocini onerosi a beneficio di altrettanti progetti elaborati in tutta la regione. In tutto sono stati assegnati 377mila euro. A questi occorre poi aggiungere 144 patrocini concessi a titolo gratuito"), Giorgio Bertola ("L’Osservatorio regionale sui fenomeni di usura, estorsione e sovraindebitamento nel 2021 ha realizzato la 9a edizione del Concorso ‘Cultura della legalità e dell’uso responsabile del denaro’, rivolto agli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado del Piemonte sul tema del gioco d’azzardo. L’Ufficio di presidenza ha attribuito ai tre istituti vincitori, un importo di 300 euro moltiplicato per il numero di 23 studenti vincitori per l’acquisto di materiale informatico utile per la didattica a distanza. A ottobre è stata bandita la decima edizione"), Gianluca Gavazza ("La Consulta femminile regionale ha posto al centro della sua attività il ruolo della donna e della madre nell’epoca della pandemia") e Michele Mosca ("La Consulta regionale europea ha concentrato il proprio impegno sul mondo della scuola").

Sulla messa online dei dati sulle presenze dei consiglieri è intervenuto il sempre presente Marco Grimaldi, capogruppo di LuV: "La presenza è un fatto quantitativo, certo, ma continuare a garantirla al 100% da oltre dieci anni ininterrottamente spero sia, oltre che un orgoglio, anche un fatto politico di sostanza".

La nuova legge elettorale regionale "arriverà entro l'estate"

A margine della conferenza, Allasia ha parlato anche della legge elettorale regionale, che dovrà essere approvata entro fine legislatura. “La volontà del centrodestra è di trovare una sintesi con l'opposizione per fare in modo che il testo sia il più possibile condiviso e venga approvato entro l'estate”. La nuova legge elettorale dovrebbe prevedere le quote rosa e la doppia preferenza uomo-donna, come avviene per il Comune.

Daniele Angi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium