/ Politica

Politica | 29 luglio 2022, 09:00

Insieme per Canelli lancia la proposta di un’alleanza democratica

"Lasciamo da parte le sfumature di pensiero su altre questioni, importanti ma non essenziali in questo momento e in questo mondo, e restiamo fermi sulla difesa dei punti fondamentali"

Insieme per Canelli lancia la proposta di un’alleanza democratica

Riceviamo e pubblichiamo.

Appello per un’Alleanza Democratica

Il vento in poppa dei sondaggi e miopi interessi di bottega hanno portato alcune forze politiche irresponsabili a far cadere un Governo importante per l’Italia e l’Europa e costretto allo scioglimento le Camere, in un momento di grave emergenza.

Che ne sarà dell’Italia e dei destini dell’Europa se questi Partiti governeranno da soli?

Vogliamo farci governare da quelli che insultano l’Europa e pretendono comunque i soldi del PNRR?

Vogliamo farci governare dagli eredi di Mussolini nel centenario della Marcia su Roma?

Vogliamo farci governare dai pubblici ammiratori di Putin, dopo l’aggressione all’Ucraina?

Vogliamo farci governare da chi propone, come unica soluzione ai problemi, quella di aumentare ulteriormente il debito pubblico a carico delle generazioni future?

Davvero la Maggioranza degli Italiani vuole questi partiti al Governo?

Non possiamo rassegnarci al destino dei sondaggi: noi abbiamo una speranza più grande. Crediamoci e lottiamo.


Proponiamo un’Alleanza Democratica fra tutti coloro che:

  • Credono alla Responsabilità e non al Populismo come mentalità di Governo

  • Credono ad un’Europa forte ed unita

  • Credono ai valori che l’Occidente, pur con tutti i suoi limiti, ha costruito e che vuole condividere col Mondo e non perdere per strada

Qui ci sono solo due strade: la scelta tra Responsabilità e Populismo, tra Europa e Isolamento, tra Occidente e Putin, tra il perseguimento della Pace e il Conflitto permanente (è a questo che portano i cosiddetti “sovranismi”).

Siamo convinti che ci siano persone di sinistra, centro e destra democratica che si riconoscono in questi riferimenti: lasciamo da parte le sfumature di pensiero su altre questioni, importanti ma non essenziali in questo momento e in questo mondo, e restiamo fermi sulla difesa dei punti fondamentali.

Può un’Alleanza Democratica mantenersi unita per il futuro? Si, abbiamo 3 proposte.

  1. Un programma di Governo che costruisca e non demolisca: concreto, a portata di mano, responsabile e realizzabile, non un libro dei sogni che il 26 settembre si trasformi nel taccuino delle prese in giro, col primo obiettivo di utilizzare bene i fondi del PNRR.

  2. Che ognuno stia al proprio posto: il Parlamento faccia il Parlamento e il Governo faccia il Governo. Come? Se il Parlamento è al centro della Politica, libero di dibattere le grandi questioni della nostra società slegandole dall’Agenda di Governo, il legislatore può procedere in libertà, le differenze di coalizione possono trovare spazio e prospettive, mentre l’Esecutivo deve semplicemente realizzare il programma concordato, senza dover sempre procedere con la palla al piede dell’esigenza di visibilità dei singoli Partiti.

  3. Che si scelgano candidati preparati, pronti a servire il Paese e non solo ad eseguire gli ordini di scuderia.

Uniamo le differenze senza paura: saranno la nostra forza, la nostra ricchezza, lo specchio nel quale ogni elettore potrà riconoscersi, senza doversi perdere. Ma a una condizione: che ragioniamo come un coro e non come un gruppo di solisti, convinti che il bene comune viene prima delle individualità, il servizio prima del potere.

L’Italia è oggi a un bivio: dobbiamo unirci per evitare scelte irresponsabili e populiste, che pagherebbero, e molto caro, i nostri figli e nipoti.
Facciamolo per noi stessi, facciamolo per loro.

Al direttore


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium