/ Eventi

Eventi | 31 luglio 2022, 16:01

Ultimo giorno per l'Infiorata di Villanova d'Asti. Una ventina i quadri artistici con i petali di fiori

Dopo la 'Notte dell'Infiorata, stasera concerto della Filarmonica. Anche un quadro dei consiglieri comunali

Uno dei quadri

Uno dei quadri

Ultimo giorno a Villanova d'Asti per l'Infiorata,  manifestazione che si svolge, dal 1985, durante l'ultima decade del mese di Luglio, realizzata nel viale di accesso al Santuario della Madonna delle Grazie, sorto per volontà di Don Luigi Crovella in ricordo dell'apparizione mariana del 1803 a Maria Baj. 

I lavori degli 'artisti dei fiori', che hanno realizzato splendidi quadri con i petali dei fiori, sono iniziati alle 21  di ieri, con l’apertura della "Notte dell’Infiorata" e della "Notte Bianca" con animazioni e bancarelle fino a notte.

Nella chiesa dei Batù è stata allestita la mostra "Poesia a colori" con una trentina di dipinti.

Una giornata, quella di oggi, dove si sono ammirate le opere di una ventina di artisti. Presente anche la realizzazione  dei consiglieri comunali promossa da Unica Villanova-Capoluogo e Borghi per L'Infiorata 2022. 

"In questi giorni di festa caratterizzati dall’affetto nei confronti della Beata Vergine delle Grazie, ha ricordato il sindaco, Roberto Peretti, porto il mio saluto, e quello dell’Amministrazione Comunale, a tutti voi, in particolare a Padre Ugo, a Padre Orazio, al nostro parroco Don Carlo, ai sindaci dei paesi vicini, alle autorità militari, alle forze dell’ordine, alla Pro Loco e a tutte le diverse associazioni che con la loro presenza danno lustro a questa celebrazione".

Una celebrazione, quella dell'Infiorata che ogni anno si rinnova grazie al lavoro degli infioratori e all’impegno di Padre Orazio e dei suoi collaboratori.

"Questa festa - ricorda Peretti - ci offre uno spazio per riunirci insieme e guardare in alto, in modo da persuaderci che non siamo soli, che c’è speranza in un futuro migliore il cui avvento dipende anche dal nostro impegno. La festa dell’Infiorata ci invita ad alzare gli occhi verso Colei che a Cana si accorse per prima che stava per finire il vino che rallegra il cuore dell’uomo e ottenne da Gesù abbondante vino eccellente, per chiederle di ottenerci, attraverso Gesù, da Dio Padre, di essere liberati dai mali presenti e di ottenere tutto ciò che dà senso e pienezza alla nostra vita".

Questa sera alle 21 cori e concerto della Filarmonica di Villanova .

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium