/ Sport

Sport | 07 novembre 2022, 14:57

Anche ad Asti le bandiere rosso Ducati per festeggiare il grande Pecco Bagnaia, campione del mondo col numero 63

Su alcuni balconi della città svolazza maestosa la bandiera in omaggio al giovane piemontese che ieri ha scritto un'altra pagina di storia della MotoGp, sulle orme del Dottore

Anche ad Asti le bandiere rosso Ducati per festeggiare il grande Pecco Bagnaia, campione del mondo col numero 63

Tutti in piedi sul divano ieri a tifare per il piemontese Pecco.

Francesco "Pecco" Bagnaia, col numero 63, ce l'ha fatta: sulla sua Ducati è campione del mondo.

Il trionfo a Valencia, 13 anni dopo il Dottore, Valentino Rossi.

 

Nell'ultimo Gp il pilota di Chivasso si è piazzato al nono posto, mentre il francese Fabio Quartararo non è andato oltre il quarto. Bagnaia riporta il mondiale in Italia 13 anni dopo l'ultimo trionfo di Valentino Rossi (2009); la Ducati non vinceva nella Classe regina dal 2007, quando s'impose con l'australiano Casey Stoner.

Un orgoglio tutto italiano e tutto piemontese, che non ha esitato a farsi sentire anche ad Asti.

Su alcuni balconi, infatti, svolazza maestosa la bandiera rosso Ducati, con il numero 63.

Segno indelebile di affetto nei confronti di un ragazzo di cuore, che, a 25 anni, è già entrato nella storia.

CLICCA QUI per vedere tutti i festeggiamenti a Chivasso.

Elisabetta Testa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium