/ Cronaca

Cronaca | 11 novembre 2022, 07:09

"Prima di essere medico era una grande persona": Asti in lutto per la morte di Francesco Bocci

Ieri sera un tragico incidente al Torrazzo ha spento la vita dell'amato ginecologo del Cardinal Massaia. Il cordoglio di pazienti e colleghi e quello della onlus "Anita e i suoi fratelli"

"Prima di essere medico era una grande persona": Asti in lutto per la morte di Francesco Bocci

Stava rientrando a casa dopo aver preparato con il collega amico, Maggiorino Barbero, un convegno sulla ginecologia, ma, a pochissima distanza dal suo porto sicuro e i suoi affetti, la sua vita si è infranta contro un pick up. Coinvolte altre due auto.

Ha perso così la vita, ieri sera alle 19, il ginecologo del Cardinal Massaia di Asti, Francesco Bocci, 58 anni compiuti ad agosto. La dinamica è ancora da stabilire. Intervenuti sul posto carabinieri, polizia locale e il 118.

Bocci è morto praticamente sul colpo e il 118 non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Una tragedia che lascia attoniti. Il dottore, di origini toscane, dove vivono i genitori, era amatissimo ad Asti, dove viveva e sono centinaia e centinaia i messaggi di cordoglio di colleghi, amici, pazienti che ricordano il suo essere sempre sorridente e disponibile.

Nel poco tempo libero il dottor Bocci, oltre che a dedicarsi alla sua famiglia, lo dedicava ad aiutare gli altri ed era socio fondatore della onlus "Anita e i suoi fratelli".

"È stato lui a far nascere Anita e per me, per noi, è una parte di famiglia, un pezzo di cuore e quotidianità enorme", ci racconta Simona Graziano, socia fondatrice con Bocci, i genitori di Anita, Sara Morandi e Paola Malfatto della onlus presieduta da Marco Costacurta. 

Francesco Bocci (al centro) con i soci di Anita e i suoi fratelli

"Lo ricordo con molta stima e affetto", ricorda un infermiere del Cardinal Massaia, mentre un altro collega in lacrime racconta: "Mi spiegava tutte le ecografie, ci ero affezionato. Non posso che piangere".

"Un ottimo medico, competente ed umano. Stava seguendo la gravidanza di mia figlia e in famiglia ci sentivamo tutti molto rassicurati dopo ogni visita. Condoglianze alla famiglia. Mancherà molto a tutti", si legge sui social.

Scrive Barbara: "Era un bravissimo medico, lo conoscevo da oltre 17 anni ha fatto nascere i miei figli, mi dispiace moltissimo".

Anjeza lo ricorda: "Condoglianze alla famiglia non ci sono parole una persona è un medico straordinario".

"Porterò per sempre le cicatrici della sua operazione - scrive Lucia - da oggi saranno un ricordo anche del grande medico che ci ha lasciato".

"Dottore di una straordinaria umanità mi ha dato conforto in un evento che segna una donna per sempre ..che la Terra gli sia lieve condoglianze alla famiglia", testimonia Luisella". Per Roberta: "Prima di essere un dottore era una persona che sapeva star vicino alle sue pazienti sentite condoglianze alla famiglia".

Ed è proprio alla sua famiglia, i genitori, la moglie Gabriella (ostetrica che spesso lavorava con lui) e i figli Federico e Gaia, che tutti si stringono in un abbraccio.

Non ancora nota la data dei funerali.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium