/ Attualità

Attualità | 01 dicembre 2022, 12:44

Le perplessità di Malandrone (Ambiente Asti) sulla chiusura anticipata dei mercati

La giunta ha disposto che i banchi debbano lasciare le piazza Alfieri e Libertà alle 14, immutato l’orario in piazza del Palio

Foto d'archivio del mercato in piazza Alfieri

Foto d'archivio del mercato in piazza Alfieri

Mario Malandrone, consigliere comunale esponente di “Ambiente Asti”, ha presentato una lunga e articolata interrogazione – che potete leggere integralmente nel documento allegato – in merito alla decisione di ridurre, in via sperimentale, l’orario di apertura dei mercati di piazza Alfieri e piazza Libertà con chiusura alle 14, mentre i banchi in piazza Campo del Palio potranno continuare a mantenere l’abituale apertura fino alle 18.

Come accennato, l’interrogazione si rivolge all’Amministrazione su molteplici punti. Tra i principali “Se non ritenga un trattamento impari rivolto ai commercianti delle tre Piazze, in Piazza del Palio si continua a vendere, mentre in piazza Alfieri e Libertà si deve smettere prima”, “Quanto si prevede sarà l’incasso dai parcheggi liberati nelle giornate di mercato”, “Se non ritiene che il mercato di piazza Alfieri e piazza Libertà funzionassero come polo attrattore per gli astigiani e creassero sinergia con gli esercenti: negozi, bar” e se “Tale scelta è stata presa con l’intento di invogliare gli operatori a spostarsi poi in piazza del Palio”

Files:
 Interrogazione Urgente Mercato (50 kB)

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium