/ Attualità

Attualità | 29 dicembre 2022, 18:34

Fiaccolata al capezzale del Maina! I cartelli "Vergogna!" in apertura

Presenti cittadini, istituzioni, dipendenti. "Non si tocca il posto di lavoro" il grido unanime

Foto e video MerfePhoto

Foto e video MerfePhoto

Dopo la conferma che domani la Casa di riposo Città di Asti chiuderà i battenti per sempre, è in corso la partecipata fiaccolata indetta da Cgil Cisl e Uil.

Presenti tantissimi cittadini, dipendenti e istituzioni. C'è anche il sindaco di Asti Maurizio Rasero con fascia tricolore e alcuni assessori della sua giunta.

La fiaccolata ha preso il via da via Bocca per snodarsi lungo corso Alfieri, piazza Alfieri e Libertà e concludere in piazza San Secondo da via Garibaldi.

"Il De Profundis” della Casa di riposo Città di Asti era annunciato da tempo e più volte, come CGIL, CISL e UIL abbiamo denunciato, inascoltati, il serio rischio della chiusura della struttura di Via Bocca. Nel silenzio assordante di molte istituzioni e personaggi politici si è consumata l’ennesima chiusura di un pezzo di storia della nostra comunità. Un altro presidio sociale pubblico chiuso a favore dei privati", rimarcano i segretari Luca Quagliotti, Stefano Calella e Armando Dagna.

Betty Martinelli


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium