/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 03 febbraio 2023, 13:41

A Portacomaro tornano i fagioli di Sant'Agata dopo tre anni di sospensione

Domenica 5 febbraio al Pilone votivo al confine con Scurzolengo, i volontari faranno cuocere le "caudere" con fagioli e cotiche, in distribuzione dalle 11.15

L'edizione del 2019

L'edizione del 2019

La festa dei Fagioli di Sant'Agata torna dopo tre anni di sospensione. Si svolgerà il 5 febbraio al Pilone votivo di Sant'Agata, lungo il confine tra Portacomaro e Scurzolengo.

Due gruppi di volontari dei due paesi cucineranno alcune "caudere" di fagioli con le cotiche e le distribuiranno ad offerta libera a partire dalle 11.15.

La festa rappresenta un momento di incontro semplice e autentico tra i due paesi, una volta rivali ma ora uniti nella necessità di ricostruire la comunità.

Quest'anno ci sarà una unica fila di "caudere" per sottolineare lo spirito della ripresa. Per chi è legato alla zona, i Fagioli di Sant'Agata sono sempre stati un rito importante, la prima occasione di uscita dopo le festività natalizie e l'inizio delle attività in vigna.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium