/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 06 febbraio 2023, 07:30

Sempre di più i visitatori del presepe di Vezzolano! Superati quelli dello scorso anno

Concluso ieri pomeriggio, ha deliziato 11.190 persone. Il presepe avrà presto una sede permanente

Sempre di più i visitatori del presepe di Vezzolano! Superati quelli dello scorso anno

Lo scorso anno furono 10mila i visitatori dello splendido presepe di Vezzolano e ieri, domenica 5 febbraio il numero è stato superato.

Sono stati infatti 11.190 le persone che dall'8 dicembre hanno potuto godere delle splendide opere di Anna Rosa Nicola all'Abbazia di Vezzolano.

Una storia di bellezza, creatività, lavoro e passione, una storia che nasce dal papà Guido e da mamma Maria Rosa di Aramengo famosi restauratori.

 

313 personaggi e 50 mestieri

Il presepe, lungo 18 metri con  313 personaggi, 78 scene e ben 50 mestieri tradizionali è sempre in divenire e ciò che prende vita è davvero stupefacente: mele minuscole che sembrano vere, frittelle perfette e fumanti, orologi minuscoli e funzionanti, borsine curate nei minimi particolari, personaggi di tutti i tipi, formaggi interi, tagliati e "profumatissimi", riproduzioni nate dall’esclusiva fantasia di Anna Rosa che crea dal nulla opere d’arte.

Un'artista che ogni anno dà nuova vita a lana, legno, ferro, stoffa, tappini, polistirene, creta e materiale di recupero.

 

Il presepe diventerà permanente(?)

Il desiderio di Anna Rosa è che il presepe diventi permanente.

“Il mio sogno è di dare una sede stabile, ora lo porto nel mio laboratorio,  ci sto lavorando per ristrutturare ad Aramengo una vecchia casa che è proprio di fronte al laboratorio e adibirlo con sala didattica e laboratorio per condividere la creatività e dove potrò esporre tutte le cose che faccio: dalle miniature ai fiori di carte. Sarà impegnativa anche dal punto di vista economico e ci vorrà del tempo”.

Hanno collaborato al presepe ‘La Cabalesta’ di Castelnuovo don Bosco e ‘InCollina’ di Albugnano con la direzione regionale Musei Piemonte.

Una bellezza ricca di lavoro e passione che viene regalata ai visitatori perché l’ingresso è gratuito.

Betty Martinelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium