/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 22 febbraio 2023, 18:43

A Castell'Alfero una domenica all'insegna di letteratura e arte con "All’ombra del campanile”

La seconda edizione dell'iniziativa, vedrà protagonisti tre autori originari del paese

La locandina della manifestazione

La locandina della manifestazione

Castell’Alfero è pronto a ospitare la seconda edizione di “All’ombra del campanile”, manifestazione in programma domenica 26 febbraio alle 17.30, che vedrà protagonisti tre scrittori originari del paese monferrino.

Dopo la prima edizione dell’ottobre scorso, che aveva coinvolto autori come Emiliano Poddi, Paola Cereda ed Enrico Pandiani, ora la rassegna guarda al locale, proponendo una presentazione a tre voci.

Nata da un’idea del gruppo “R-evoluzione”, formato da persone che, informalmente, hanno deciso di dedicare tempo e passione per animare, attraverso l’organizzazione di vari eventi, la vita paesana, l’iniziativa vede il patrocinio del Comune e la sponsorizzazione della sezione Avis di Castell’Alfero.

A partire dalle 17.30, lo splendido Salone Verde del Castello di Castell’Alfero accoglierà Roberto Meda, classe 1977, informatico di professione e grande appassionato di scrittura e musica, che presenterà la sua ultima opera letteraria “Homo homini lupus” edito da Bertoni editore, un romanzo distopico teso a scandagliare la natura umana. A condurre sarà Laura Avidano.

La seconda scrittrice presente all’incontro sarà Paola Sappa, infermiera da più di trent’anni, vive da tempo in Valsusa, ma non dimentica le origini alferesi. Con “Nulla di vero tranne i fiori”, il suo primo romanzo edito da Albatros, ambientato nell’amata Valmessa, è riuscita a unire, attraverso le storie sentimentali e misteriose della protagonista Maria Sole, due elementi a lei molto cari: l’amore e i fiori. A parlare con lei del suo libro d’esordio sarà Elisa Bosso.

A chiudere il pomeriggio sarà Luca Montesano, 52 anni, ingegnere che si occupa di sicurezza, ma è un grande appassionato di musica, fumetti, fotografia e soprattutto scrittura. A ottobre ha pubblicato “Le favole del Maresciallo” con Letteratura Alternativa, una raccolta di sette racconti, sette ritratti che portano alla luce personaggi diversi, con vite diverse, raccontati attraverso gli occhi di un “maresciallo in pensione, vedovo e con un gatto un po’ obeso”. Insieme a lui, Sara Salvoldi, architetto e pittrice, che ha realizzato le illustrazioni del libro, e che esporrà alcune delle sue opere nel Salone Verde.

Le presentazioni saranno allietate da letture tratte dai libri presentati, proposte da Sara Bertocco, Giada Cerrato e Paola Piglia. Al termine del pomeriggio, a ingresso libero e gratuito, un brindisi offerto dall’organizzazione.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium