/ Eventi

Eventi | 16 marzo 2023, 18:30

Terres Monviso Outdoor Festival: a Saluzzo una vetrina per i protagonisti della montagna

Da venerdì 17 a domenica 19 marzo la seconda edizione della rassegna dedicata al turismo slow nelle terre alte. Tre giorni di conferenze, stand, pedalate, food, laboratori, parchi, incontri con le scuole

Saluzzo, inaugurazione del'Outdoor Festival 2022

Saluzzo, inaugurazione del'Outdoor Festival 2022

Da domani, venerdì 17, fino a domenica 19 marzo, negli spazi de Il Quartiere di Saluzzo (ex Caserma Musso in piazza Montebello) si apre “Terres Monviso Outdoor Festival”.

Dopo il successo dello scorso anno, torna l'outdoor in tutte le sue forme, in una tre giorni itinerante lungo le vallate alpine con il “Quartiere” a fare da campo base di conferenze, corse, stand, pedalate e laboratori. Tutti all'insegna del turismo slow e di un modo di incontrare il territorio lento, sostenibile, meditato, cosciente, vero, come vuole la filosofia degli organizzatori. 

“Le numerose adesioni alla seconda edizione confermano che il festival outdoor è stata una felice intuizione – sottolinea il sindaco di Saluzzo Mauro Calderoni –. Sarà una grande vetrina delle offerte turistiche e sportive delle Terres Monviso, ma anche l’occasione per ritrovarsi insieme, operatori, amministratori e appassionati di montagna, per confrontarsi sulle opportunità, riflettere sui problemi e coprogettare opportunità di sviluppo per il territorio. Saranno tre giorni per confermare la capacità delle Terres Monviso di essere sempre più comunità diffusa e coesa, e oltre i particolarismi e le esigenze specifiche delle singole realtà pubbliche o private”.

Quattro temi principali, quattro aree di indirizzo: food, cammini, parchi ed esperienze. Diversi convegni e un corner dove raccontare ciò che avviene al Festival e i progetti 2023 del territorio. L’area Parchi (Parco del Monviso, Aree Protette Alpi Marittime, Naturpark Nordeifel e.V., Parco della Murgia Materana) e una serie di ospiti nazionali e internazionali per fare il punto sull’outdoor education, i convegni per parlare di strutture ricettive, di progetti di area vasta. Il corner per confrontarsi in maniera diretta e pubblica, nuovi progetti trail e trekking, il trek food, i prodotti da zaino e tanto altro.

Lo spazio dedicato alle associazioni che curano la sicurezza in montagna, e non solo (Soccorso Alpino, AIB, ANA/Protezione Civile e Soccorso Radio).

Non mancheranno le news firmate Terres Monviso come la nuova guida al territorio CamperViso, una mappa per vivere il territorio con il proprio caravan.

Il Festival 2023 prevede nelle scuderie de Il Quartiere un percorso fitto di stand dedicati alle aziende sportive, ai negozi di territorio, alle associazioni e agli esercenti che hanno proposte per l’outdoor nella stagione 2023/2024.   

All’esterno, i negozi e le ditte di settore saranno occasione per provare il materiale tecnico e conoscere divertendosi. Anche quest’anno si potrà scalare o andare a cavallo, provare una e-bike o il nuovo paio di scarpe running e scarponi da montagna… o vivere una notte in tenda negli spazi de Il Quartiere.

La novità sarà il venerdì Didattiland. Al mattino le scuole di Saluzzo, Dronero e Revello-Moretta saranno protagoniste nell’agorà del Salone raccontando l’Outdoor Education e i progetti nati dal post Covid.

Contribuiranno alla discussione i Parchi trattando il tema “Didattica e la comunicazione come esperienze di sviluppo per i territori“ e la Rete del Buon Cammino.

Ermanno Bressy, presidente della rete stessa e cofondatore con Erio Giordano e Giulio Beuchod, della Compagnia del Buon Cammino, nata nel 1996, commenta: “Il festival vuole essere soprattutto un momento di incontro della montagna, di chi ci vive e abita, di tutto ciò che crea economia nelle terre alte, ambito in cui l’outdoor riveste un grande ruolo. Un momento di confronto, che evidenzia ciò che è nuovo, interessante e critico, con proponimenti e indicazioni per la crescita e lo sviluppo". 

 

"Trovo apprezzabile – prosegue Bressy – la filosofia che pervade questo Festival, l’essere appunto un agorà di confronto, per conoscere, imparare, gustare, fare nuove conoscenze. Il tema è sempre più amato, avvicinato, praticato da sempre più sportivi. Sicuramente, il Covid è stata una leva che ha portato a conoscere un universo di spazi bellissimi nelle nostre valli, dove si può fare escursionismo, pratica salutistica per eccellenza, a costi ridotti o zero"

Le scuole il venerdì potranno poi incontrare associazioni e accompagnatori di media e alta montagna, guide alpine, accompagnatori naturalistici per dare modo a domanda e offerta di avere un momento loro dedicato, per iniziare a decidere le gite 2023, ovviamente outdoor e firmate Alpi piemontesi.

Uno street food con 7 cucine, rappresentanti i 7 territori.

Tutto il giorno tornerà il sapore Terres Monviso: sette "isole" per conoscere i territori vallivi italiani attraverso il loro gusto - street food targato Trek Food. Pranzo, cena e un bar sempre aperto.  

Orari: venerdì 17/03 dalle 9 alle 22; sabato 18/03 dalle 9.30 alle 22; domenica 19/03 dalle 9.30 alle 18.

Altre info: fondazionebertoni.it/terres-monviso-outdoor-festival-2023/

Vilma Brignone

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium