/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 22 marzo 2023, 15:15

Sabato 25 marzo Spazio Kor propone lo spettacolo "L'isola di Bouvet" e i "Dialoghi tra i nodi" con Laura Marzi e Viola Lo Moro

Continua “Nodo Piano”, la stagione teatrale realizzata da Spazio Kor di Asti con la direzione artistica di Chiara Bersani e Giulia Traversi

Evgenia Arbugaeva

Evgenia Arbugaeva

Continua “Nodo Piano” la stagione teatrale realizzata da Spazio Kor di Asti con la direzione artistica di Chiara Bersani e Giulia Traversi.

Sabato 25 marzo alle 21 va in scena “L’isola di Bouvet”, un progetto di Marco D’Agostin, musica originale Paolo Persia, consulenza drammaturgica Alessandro Sciarroni, ideazione delle luci e degli eventi scenici Marco D’Agostin, con quattro giovani danzatori, prodotto da VAN, con il supporto di OperaEstate Festival Veneto, in collaborazione con Piemonte dal Vivo e Lavanderia a Vapore.

Lʼisola di Bouvet è una terra disabitata che misura poco meno di 60 chilometri quadrati. Tra i punti estremi del nostro pianeta è il luogo più remoto da ogni altra terra emersa. L’artista immagina l’arrivo di quattro giovani coloni su questa piccola landa. I coloni cercano in tempo reale il proprio vocabolario, eseguono ricognizioni fisiche per stabilire la loro grammatica e insediarla in questa terra ideale. Una volta stabilita la semantica di quest’azione di colonizzazione, iniziano le operazioni rituali di costruzione di un discorso in comune. La costruzione avviene per tentativi, errori, ripartenze, oblii, fughe, cambi di rotta. Non ci è concesso accedere al mistero ultimo di questa formula che va piano piano formandosi; possiamo solo intravederne il risultato, e credere che quel ghiacciaio esista davvero, da qualche parte, in quello stesso momento.

Viene coinvolto nello spettacolo un gruppo di quattro adolescenti tra gli 11 e i 14 anni che parteciperanno a un laboratorio a Spazio Kor durante il quale simuleranno per alcuni giorni le condizioni di insediamento e colonizzazione di una terra deserta. Ambiente, azioni, immagini e pensieri sono trasmessi come un manuale segreto ai partecipanti.

A conclusione dell’evento, è previsto un incontro con gli artisti dello spettacolo e la co-direzione di Chiara Bersani e Giulia Traversi, interpretato in LIS da Elisabetta Rocca, che si occuperà anche dell’accoglienza prima della performance.

Spazio Kor prosegue il lavoro di sperimentazione per l’accessibilità degli spettacoli in stagione, grazie alla collaborazione con l’associazione Al.di.Qua. Artists.

Alle ore 20 sarà possibile partecipare ad un incontro introduttivo gratuito dedicato a persone neurodivergenti (spettro autistico, ADHD, ecc.) a cura di Elia Covolan, che agevolerà la comprensione e fruizione della performance. È inoltre prevista l’audiodescrizione live attraverso dispositivi da richiedere all’ingresso a cura di Camilla Guarino e Giuseppe Comuniello e interpretata da Simone Chiacchiararelli.

Info e prenotazioni all’indirizzo email accessibilita@spaziokor.it

Biglietto intero: 10 euro; Ridotto: 8 euro (Kor Card, abbonati Teatro Alfieri, tesserati Biblioteca Giorgio Faletti, under 25, over 60); Ridotto Gruppi (gruppi da 10 persone): 5 euro.

Abbonamento 4you (4 spettacoli a scelta): 20 euro; Abbonamento Musica (“Undici” e “Transporter”): 10 euro.

Prevendite su www.webtic.it e in biglietteria presso Spazio Kor lunedì e venerdì con orario 10-12 e martedì-mercoledì-giovedì con orario 15-18.

Per prenotazioni e informazioni: info@spaziokor.it, 3278447473 (whatsapp), online su www.allive.it .


Continua anche la sezione letteraria parallela, curata da Viola Lo Moro, battezzata per l'occasione "Dialoghi tra i nodi". Gli incontri, che vedono la preziosa collaborazione della libreria Alberi d'Acqua, si terranno tutti a Fuoriluogo (Via Govone 15, Asti) con ingresso libero. Il prossimo appuntamento è sempre per sabato 25 marzo alle 18 con “Nodi della trasmissione e cura”, con Laura Marzi e Viola Lo Moro.


Laura Marzi scrive per Il Manifesto, Il Tascabile, Leggendaria. Fa parte della redazione delle riviste Erbacce e Letterate Magazine. Il suo primo romanzo La materia alternativa, edito Mondadori, è stato pubblicato nel mese di marzo 2022. Traduce dal francese per Prehistorica Edizioni e dall’inglese per Giunti Editore. Ha conseguito il dottorato all’Università di Parigi Vincennes-Saint Denis in Letterature Comparate e Studi di Genere: la tesi di dottorato è stata pubblicata a febbraio del 2022 da Éditions École Normale Supérieure de Lyon. Attualmente è titolare di un assegno di ricerca all’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium