/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 03 maggio 2023, 11:03

Passepartout compie 20 anni e li festeggia con Lucia Annunziata, Mattia Feltri, Giancarlo Caselli e molti altri ospiti [PROGRAMMA]

Il tema di quest'anno sarà "Fronti": da giovedì 1 giugno a domenica 11, dalla geopolitica alla storia, economia, ambiente

Nell'immagine, da sinistra a destra: il direttore scientifico del Festival Alberto Sinigaglia, la direttrice della Biblioteca Astense Alessia Conti, il sindaco Rasero, l'assessore alla Cultura Paride Candelaresi e la presidente della Biblioteca Roberta Bellesini

Nell'immagine, da sinistra a destra: il direttore scientifico del Festival Alberto Sinigaglia, la direttrice della Biblioteca Astense Alessia Conti, il sindaco Rasero, l'assessore alla Cultura Paride Candelaresi e la presidente della Biblioteca Roberta Bellesini

Il festival Passepartout di Asti compie 20 anni e proporrà, dal 1 all'11 giugno, un ricco programma che parlerà di storia, ambiente, economia, geopolitica.

Come sempre è organizzato dalla Biblioteca Astense Giorgio Faletti, con Comune e Regione Piemonte. Ancora una volta direttore scientifico Alberto Sinigaglia.

Titolo di quest'anno è "Fronti" e tratterrà l'invasione russa in Ucraina e altre guerre. Ma anche nuovi fronti della geopolitica e alla condizione della donna.

Rimarca il sindaco, Maurizio Rasero: "Siamo orgogliosi perché ci porta in città personaggi importanti e di grande livello. A volte non riusciamo a fare capire quanto teniamo a Passepartout, ma è fondamentale per noi e supportiamo la Biblioteca".

Si inizia giovedì 1 giugno con la ex direttrice della Biblioteca Donatella Gnetti e il "Passepartout delle idee".

La direttrice della Biblioteca Roberta Bellesini: "Il nostro festival non è solo un festival di in incontri ma uno spazio di riflessioni. Vogliamo fornire strumenti e argomenti. In questo ultimo decennio è esigenza sempre più impellente".

L'ingresso sarà libero fino a esaurimento posti e gli incontri saranno trasmessi in streaming sulla pagina Facebook del Festival.

A corollario una mostra del fotografo Franco Rabino: "Anno dopo anno".

Ileana Spalla e la Casa del teatro incontreranno le persone ai tavolini di bar e locali della città. Anche la Sinagoga di Asti rimarrà aperta.

L'assessore alla Cultura, Paride Candelaresi afferma come  "il percorso di Asti candidata capitale della cultura ha valorizzato le realtà culturali della città e Passepartout è tra le principali. Questo è un festival del pensiero e il titolo di quest'anno è più che mai evocativo".

Un festival valorizzato anche dalla presenza, da 15 anni, del direttore scientifico Alberto Sinigaglia.

"È emozionante firmare la ventesima edizione. 15 anni nei quali ad Asti ho avuto due volte ospite Paolo Conte e persone che sono diventati ministri o personaggi come Corsetto, Nordio o Vittorio Sgarbi ", rimarca.

"Un gioco di squadra di tutta Asti - ricorda -, certo c'è stata sempre una grande qualità di scelte, i vent'anni portano diverse novità".

Tutti i dettagli su passepartoutfestival.it

Passepartout si avvale del sostegno, oltre che del Comune e Regione, anche della Fondazione Cassa di risparmio di Asti, Fondazione CRT ed è sponsorizzato da Reale Mutua assicurazioni e Fineco per la serata con Angelo Panebianco.

Il prgramma di Passepartout 2023

Giovedì 1 giugno

Ore 18 Sala Colonne Biblioteca Astense

Donatella Gnetti

Passepartout delle idee

Storia, segreti e figure del festival di Asti entrato tra i più lucidi appuntamenti nazionali di cultura, di pensiero, di progetto

Venerdì 2 giugno

Ore 18 Cortile Biblioteca

Oksana Lyniv- Direttrice d’Orchestra

La bacchetta ucraina guida artistica di un grande teatro italiano e simbolo delle donne conquistatrici del podio. A intervistarla il giornalista Luca Baccolini.

Ore 21 Cortile Biblioteca

Lucia Annunziata

Due Americhe

Sabato 3 giugno

Ore 11 Palco 19

Stenio Solinas

Confini Geopolitici, culturali, ideologici. Fino a quelli tra destra e sinistra, oggetto di nuove interpretazioni politiche

Ore 18 Cortile Biblioteca

 

Mattia Feltri

Guerra, tempo di vivere tempo di morire Da Stanley Kubrik a Remarque, passando per Omero, il Vangelo e la Chanson de geste

Ore 21 Cortile Biblioteca

Luciano Canfora

Come e quando ha inizio una guerra Tucidide e la storia strumento per capire il presente e prevedere il futuro

Domenica 4 giugno

Ore 11 Palco 19

Rodolfo Ziberna

Nova Gorica e Gorizia capitali della cultura europee

Ore 18 Cortile Biblioteca

Linda Laura Sabbadini

Perché si fanno meno figli Non per paura né per egoismo. Le vere ragioni della denatalità sono nel numero, nell' età e conquiste che le donne devono ancora fare

Ore 21 Cortile Biblioteca

Marta Ottaviani

Medio Oriente, le donne della libertà

Lunedì 5 giugno

Ore 18 Cortile della Biblioteca

Alessandro Cassieri

L’Occidente visto da Mosca Dalla guerra fredda a oggi, tra dialoghi e sfide estreme

Ore 21 Cortile della Biblioteca

Claudio Graziano

Il punto sulla difesa europea

Martedì 6 giugno

Ore 18 Cortile della biblioteca

Stefano Zecchi

La bellezza vivente

Ore 21 Cortile della Biblioteca

Gianfranco Ravasi

L’umanesimo necessario tra scienza e nuova comunicazione. La lectio del cardinale scrittore in memoria dell' amico biblista Paolo De Benedetti

Mercoledì 7 giugno

Ore 18 Cortile della Biblioteca

Giorgio Ficara

Calvino, Manzoni e il potere. Il romanzo dei rapporti di forza pubblici e privati secondo due grandi scrittori celebrati quest' anno

Ore 21 Cortile della Biblioteca

 

Giancarlo Caselli

Quando finirà la mafia? Come curare le metastasi di un male antico che si sono radicate in ogni livello della società

 

Giovedì 8 giugno

Ore 17 Palco 19

Evelina Christillin, Roberto Daneo

Asti, dov’è la vittoria Un primato rinviato, ma trovate idee, energie e nuove capacità di progetto

Ore 18.30 Cortile della Biblioteca

Pietro Garibaldi, Giorgio Barba Navaretti

Globalizzazione e mercato del lavoro in tempi di crisi I direttori del Festival dell'economia di Torino parlano dello scenario emerso dalla manifestazione appena concluso

Ore 21 Cortile della Biblioteca

Pif

La metamorfosi del boss. Scenari, personaggi e interpreti: l'ex iena racconta la Sicilia tra Riina a Messina Denaro.

A intervistarlo la giornalista Elena Ciccarello

Venerdì 9 giugno

Ore 18 Cortile della Biblioteca

Silvia Salis, Carolina Morace

La rivoluzione delle sportive. Tra primati di atlete, sciatrici, nuotatrici, il calcio femminile in tv e donne arbitri di partite maschili. Modera l’incontro il giornalista Stefano Tallia.

Ore 21 Cortile della Biblioteca

Angelo Panebianco

Il nuovo disordine mondiale Cambiano alleanze, rapporti di forza, mercati: la svolta alla quale non eravamo preparati

Sabato 10 giugno

Ore 18 Cortile della Biblioteca

Roberto Escobar

I volti della paura. Sono utili se sappiamo riconoscerli e scappare dal pericolo. Ma c'è chi usa la paura della paura...

Ore 21 Cortile della Biblioteca

Renato Balduzzi

La sanità giusta. Maestro di Diritto alla Cattolica, ex ministro della salute, affronta i nodi più cruciali della società

Domenica 11 giugno

Ore 11 Palco 19

Prisca Taruffi

 

La signora MilleMiglia. Pilota mondiale e figlia di un famoso pilota, racconta la corsa automobilistica che sta per toccare Asti dialogherà con l’Assessore alle Manifestazioni Riccardo Origlia

Ore 18 Palco 19

Fabrizio Rufo

La scienza avanza, la democrazia no I rischi di una società che non impara a reggere il passo del progresso tecnico-scientifico

Ore 21 Cortile della Biblioteca 

Carlo Ginzburg

La libertà è fragile

Riflessioni su un libro (quasi) dimenticato

Ad aprire gli appuntamenti una selezione di letture in omaggio a Italo Calvino, di cui ricorre il centenario della nascita, a cura dell’attrice Ileana Spalla.

Salvo diverse indicazioni, gli incontri, introdotti da Roberta Bellesini Faletti, presidente della Biblioteca, si terranno nel cortile di Palazzo del Collegio, con ingresso da via Carducci 64.

In caso di maltempo gli incontri previsti in cortile si terranno al Palco 19, in via Ospedale 19 (a pochi passi da Piazza Alfieri).

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Tutti gli incontri verranno trasmessi in streaming sulla pagina Facebook del festival, e successivamente saranno disponibili sul canale YouTube di Passepartout.

 

Betty Martinelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium