/ Sport

Sport | 29 maggio 2023, 18:42

Giornata di sport e beneficenza in memoria di Ferrante Marengo

Amministratore comunale, uomo di sport e già presidente di Croce Verde e Rotary, l'architetto Marengo si è spento nell'ottobre scorso

Nella foto, da sinistra a destra, il vicesindaco Stefania Morra, il presidente Rotary Luigi Florio e Esmeralda Masseroni (prefetto del Rotary Club), ritratti con i vincitori del Trofeo Rotary

Nella foto, da sinistra a destra, il vicesindaco Stefania Morra, il presidente Rotary Luigi Florio e Esmeralda Masseroni (prefetto del Rotary Club), ritratti con i vincitori del Trofeo Rotary

Il Golf Club "Città di Asti" ha ospitato la prima edizione del Trofeo di Golf Rotary Club Asti "Memorial Ferrante Marengo", evento che ha visto la partecipazione di oltre centoventi golfisti entusiasti.

Le due competizioni in programma, la "Louisiana a due" e il "Putting green", hanno visto primeggiare rispettivamente la coppia formata da Jacopo Barbieri e Nicolò Giuliani e la coppia pari merito composta da Barbara Paglieri e Felice Amalberto. La speciale "Coppa Rotary" è stata invece conquistata dalla coppia astigiana composta da Marco Stobbione e Lorenzo Divenanzio.

Oltre alla competizione, l'iniziativa ha avuto un importante risvolto benefico, con la raccolta di fondi devoluti a favore della Croce Verde astigiana.

Prima della cerimonia di premiazione, il coro Rotary & Amici "Ferrante Marengo", diretto dal maestro Pino Elos, ha deliziato il pubblico con magistrali esecuzioni di alcuni brani dei Beatles, regalando un momento di piacevole intrattenimento musicale.

Durante la premiazione, il sindaco di Asti Maurizio Rasero, il presidente del Rotary Luigi Florio e il presidente del Golf Club, Fabio Malfatto, hanno brevemente ricordato la figura poliedrica di Ferrante Marengo. Architetto, amministratore comunale, uomo di sport e già presidente della Croce Verde e del Rotary Club, Marengo è stato un promotore di numerose iniziative a scopo benefico. Lo scorso ottobre, dopo una lunga malattia affrontata con serenità e spirito combattivo, ci ha lasciato un vuoto difficile da colmare (CLICCA QUI per rileggere la notizia)

A nome della famiglia, Mauro Marengo ha espresso gratitudine per l'iniziativa, sottolineando come essa contribuisca a mantenere vivo il ricordo di suo fratello attraverso due aspetti che gli stavano particolarmente a cuore: lo sport e la beneficenza.

Per concludere in bellezza la giornata, la famiglia Marengo ha offerto un rinfresco a tutti i partecipanti, consolidando l'atmosfera di condivisione e amicizia che ha caratterizzato l'intero evento.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium