/ Sanità

Sanità | 30 settembre 2023, 17:13

Un corso, tra il Cuneese e Torino, dedicato ai sanitari dell'emergenza

L'organizzazione è di Azienda Sanitaria Zero Regione Piemonte e partecipano anche medici e infermieri astigiani

Alcuni momenti del corso

Alcuni momenti del corso

E’ partito nei giorni scorsi all’Ospedale Michele e Pietro Ferrero di Verduno il primo corso di formazione avanzata e certificativa IRC- ALS, grazie all’accordo siglato con Azienda Sanitaria Zero Regione Piemonte.

Il corso, che si terrà tra Verduno e Torino, è dedicati ai sanitari dell'emergenza, compresi quelli astigiani.

Docenti 7 istruttori, tutti medici anestesisti rianimatori e infermieri d’emergenza/urgenza, che lavorano nel Sistema di Emergenza Sanitaria preospedaliera e che, tutti i giorni operano, in prima linea, tra Centrale Operativa, ambulanze ed elisoccorso.

I partecipanti al corso ALS-IRC di Azienda Sanitaria Zero sono stati addestrati al lavoro in team, sviluppando le Non Tecnical Skills, apprendendo un metodo di valutazione e trattamento del paziente critico in emergenza strutturato, che risponde alle ultime linee guida dettate dalle evidenze scientifiche.

Grazie alla formazione avanzata, alle aule tecnologiche e ai manichini altamente performanti, messi a disposizione dall’ospedale di Verduno, è ora possibile lavorare e migliorare la qualità del Sistema di Emergenza Sanitaria Preospedaliera.

Il dottor Marco Pappalardo, responsabile  della Struttura Formazione e Qualità di Azienda Zero spiega: “Un altro elemento fondamentale sono gli algoritmi clinico assistenziali infermieristici introdotti da Azienda Zero, anch’essi rispondenti alle ultime evidenze scientifiche. Ad oggi il 99% del personale medico/infermieristico è stato formato al loro utilizzo; questo strumento garantirà non solo maggiore sicurezza ai professionisti infermieri che operano quotidianamente sui mezzi di soccorso avanzato, ma anche una maggiore qualità, riproducibile e misurabile per la salute di tutti i cittadini” .

“Gli algoritmi clinico assistenziali infermieristici - rimarca  il commissario di Azienda Zero, dott. Carlo Picco.- saranno utilizzati anche dall’Università degli Studi di Torino per formare gli studenti iscritti al Master in Emergenza Urgenza Territoriale e permetteranno agli Infermieri di lavorare in piena sinergia con il Medico di Centrale Operativa, riducendo i tempi di risposta e di trattamento clinico mediante uno strumento aggiornato, codificato, condiviso e innovativo. Ringrazio il direttore generale dell’ASL CN2 e tutti coloro hanno lavorato per rendere possibile il raggiungimento di questo importante obiettivo".

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium