/ Eventi

Eventi | 19 novembre 2023, 10:40

Riprende la rassegna Cuntè Munfrà: con "Vengo anch'io" un omaggio a Enzo Jannacci

Appuntamento sabato 25 novembre, dalle ore 21, al Teatro Comunale Fiorenzo Rizzone di Castagnole Monferrato

Riprende la rassegna Cuntè Munfrà: con "Vengo anch'io" un omaggio a Enzo Jannacci

Riprende la rassegna Cuntè Munfrà: con "Vengo anch'io" un omaggio a Enzo Jannacci

Nell’ambito della rassegna “Cuntè Munfrà – dal Monferrato al mondo”, va in scena sabato 25 novembre, alle 21, nel Teatro Comunale Fiorenzo Rizzone di Castagnole Monferrato, lo spettacolo di Teatro Invito “Vengo anch’io!”, con Luca Radaelli (voce) e il trio di musicisti Maurizio Aliffi alla chitarra, Luca Pedeferri alla fisarmonica ed Enrico Fagnoni al contrabbasso. 

Il recital rievoca l’eccitante atmosfera del capoluogo lombardo degli anni ’60/’70 e celebra quel gruppo di amici e colleghi costituito da Enzo Jannacci, Giorgio Gaber e Dario Fo, con canzoni ma anche con brani degli autori che hanno caratterizzato quella scena milanese: Nanni Svampa, Ivan della Mea, Giorgio Strehler, Beppe Viola, Alda Merini. 

“Più che una denuncia sociale, l’intento è quello di tratteggiare la straordinaria umanità di un popolo ai margini della città – racconta Radaelli – In quel periodo Milano era in crescita e inglobava periferie e campagne. Vengono alla luce personaggi che campano di espedienti, che vivono amori impossibili o situazioni paradossali. E così le canzoni diventano brevi racconti ancora attualissimi, con protagonisti stralunati e borderline, che ieri erano teddy-boys, balordi e terun, che potrebbero essere gli immigrati di oggi. Un caleidoscopio di personaggi come la Rita, el commissari, la Nineta, il Cerutti, l’Armando, che ci conducono in una passeggiata sul filo tra canzonetta e letteratura, tra teatro e divertissement, tra satira e nostalgia”. 

Brani in prosa e in poesia, dall’ironia caustica del signor G alla comicità popolare del Mistero buffo, il tutto cucito da un racconto dei luoghi di una Milano che ancora irradia il suo fascino e corredato da una divertente lezione di dialetto meneghino. 

“Pur essendo canzoni in milanese, i piemontesi dovrebbero capire abbastanza – ironizza l’artista – comunque io, come succede ogni volta che porto lo spettacolo fuori dai confini della mia terra, accompagnerò i testi con una traduzione divertente e spiritosa”. 

L’ingresso è libero. 

La serata è la prima di una serie di appuntamenti della rassegna “Cuntè Munfrà – dal Monferrato al mondo” che, a cadenza quasi settimanale, ci condurranno a fine anno. Il programma è variegato; i prossimi appuntamenti saranno: nel pomeriggio di domenica 3 dicembre un concerto di Natale con musiche e canti del Piemonte e dintorni, a cura della compagnia Tre Martelli, a Cerro Tanaro, ma anche “Crape de legn – vita da burattinai”, un monologo con incursione di burattini sulla storia vera di Benedetto Ravasio e Pina Cazzaniga, portato in scena da Federica Molteni di Luna e Gnac Teatro sabato 9 dicembre a Casorzo Monferrato. E poi ancora domenica 10 dicembre, a Revigliasco, “Quei miracoli della Notte di Natale”, uno spettacolo itinerante tratto dai testi della tradizione provenzale e piemontese con Patrizia Camatel, Elena Formantici e Tommaso Massimo Rotella e le musiche dal vivo di Ricky Avataneo, Piercarlo Cardinali e Umberto Poli. 

Sempre a Revigliasco, nell’ambito dell’Avvento Revigliaschese, poi, sabato 30 dicembre, sarà la volta del poema contadino “Artabàn. La leggenda del quarto Re Mago” di e con Antonio Catalano, il Mago Povero. 

Ulteriori appuntamenti in dicembre saranno a Scurzolengo e Montemagno. 

La rassegna promossa dal Comune di Castagnole Monferrato e della casa degli alfieri /Archivio Teatralità Popolare ed è sostenuta dalla Regione Piemonte, dai Comuni ospitanti, dalla Fondazione CRT e dalla Fondazione CRAsti. 

Ideata da Luciano Nattino, si è affermata per la sua unicità ed attenzione alla valorizzazione e promozione della conoscenza del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte: si è confermata anche quest’anno come la più importante a livello regionale. 

Per info: 328.706.90.85 o info@archivioteatralita.it

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium