/ Attualità

Attualità | 08 febbraio 2024, 17:08

San Damiano ha reso omaggio al 'suo' Fernando Stefanizzi, carabiniere medaglia d'oro al valor militare

Il comandante provinciale dei carabinieri, Paolo Lando: "Non il ricordo della morte ma la commemorazione della sua immortalità"

San Damiano ha reso omaggio al 'suo' Fernando Stefanizzi, carabiniere medaglia d'oro al valor militare

Sono ormai 36 anni che  il carabiniere Fernando Stefanizzi ha perso la vita per difendere l'ufficio postale di San Damiano d'Asti e, questa mattina si è tenuta la consueta manifestazione alla presenza della moglie Cinzia e della figlia Emanuela, militare dell'Arma.

A Stefanizzi nel 2013 è anche stata intitolata la Stazione Carabinieri di san Damiano d’Asti.

Gli omaggi della città

A rendergli omaggio il sindaco Davide Migliasso, il viceprefetto vicario Enrica Montagna,  il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Paolo Lando.

Dopo la lettura, da parte del comandante della Stazione carabinieri del posto luogotenente Corrado Scola -, della motivazione con cui fu conferita al Carabiniere Stefanizzi la Medaglia d’Oro al Valor Militare è stata sistemata una corona di alloro ai piedi della targa apposta dall’Amministrazione comunale in ricordo del tragico evento.

L'8 febbraio 1988, in piazza Libertà, Stefanizzi ha fronteggiato due rapinatori che avevano assaltato l’ufficio postale prendendo in ostaggio un commilitone (suo diretto superiore). Il sindaco Migliasso, elogiando l’esempio di Stefanizzi, ha voluto ringraziare quanti, giornalmente, mettono a disposizione la propria esistenza in favore della collettività.

Ha poi preso la parola il colonnello Paolo Lando, il quale, rivolgendosi affettuosamente ai famigliari, ha inteso sottolineare come la cerimonia odierna non fosse da interpretare come il ricordo della morte del loro caro bensì come la commemorazione (intesa come condivisione della memoria comune) della sua immortalità, soprattutto per le generazioni più giovani a cui doverosamente bisogna saper consegnare le testimonianze dei gesti eroici che indicano a tutti la corretta via da seguire.

La celebrazione si è poi spostata nella vicina chiesa di San Giuseppe dove è stata officiata una messa di suffragio.

La motivazione della medaglia al valor militare

“Nel corso di servizio antirapina, interveniva intrepidamente in aiuto del proprio Comandante di Stazione sopraffatto da due rapinatori armati all'interno di ufficio postale. Pur conscio di esporsi a gravissimo rischio, tentava di bloccare i malviventi senza ricorrere all'uso delle armi per salvaguardare l'incolumità del superiore. Fatto segno a repentina azione di fuoco da parte di uno dei criminali, benché mortalmente ferito, raccoglieva le residue energie in un estremo tentativo di reazione armata. Fulgido esempio di insigne coraggio, nobile altruismo ed elevate virtù militari.”

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium