/ Attualità

Attualità | 19 febbraio 2024, 17:35

Oltre 200 trattori invadono Asti: "Qui per dare voce alle nostre rivendicazioni" [FOTO E VIDEO]

Il lungo corteo di mezzi agricoli è arrivato fin verso Pontesuero: domani corteo (a piedi) in Prefettura

Nella ricca galleria fotografica e video, la protesta di oggi pomeriggio degli agricoltori (Merphefoto)

Nella ricca galleria fotografica e video, la protesta di oggi pomeriggio degli agricoltori (Merphefoto)

"Siamo quasi 250 con i nostri mezzi agricoli" affermano gli Agricoltori autonomi di Asti e Alessandria. C'è soddisfazione,  da parte degli organizzatori - in piedi al centro della rotonda del Palio - nel vedere la lunga teoria di mezzi che suonano i clacson, alzano le pale e lanciano gli slogan che tante volte ci siamo abituati a vedere in quello che è un po' il canovaccio simile di tante manifestazioni e che ora arriva nella nostra città. Questo pomeriggio, però, sotto un sole tardo primaverile.  

E, in effetti,  i trattori, visti da viale Pilone, disegnano un colpo d'occhio notevole, nonché inusuale: una lunga coda di trattori si è messa in marcia da piazza d'Armi per dare voce, anche ad Asti, alle tante proteste che in queste settimane sono fiorite, come questa primavera in anticipo, nelle varie città dello stivale e d'Europa. 

Ad Asti la mobilitazione è stata gestita dal Collettivo Agricoltori Autonomi di Asti e Alessandria: quello di Asti è il secondo atto di una protesta che già due settimane fa aveva dati fiato alle proteste ad Alessandria.

La diretta del corteo

Il lungo corteo, partito poco prima delle 15 da piazza d'Armi, ha attraversato viale Pilone, Corso Alessandria all'altezza della rotonda del Palio per percorrere la zona industriale e arrivare fin verso Pontesuero. Quindi il ritorno, per la stessa strada, al presidio di piazza d'Armi. 

La videointervista

Intanto, si lavora per la creazione di una nuova associazione di agricoltori che sperano di ottenere una maggiore sensibilizzazione del consumatore, un adeguamento dei prezzi di acquisto e di vendita, trasparenza sui prodotti Made in Italy, tracciabilità in etichetta delle produzioni, semplificazione, abbruciamenti meno restrittivi, certezze sulla continuità degli incentivi sul gasolio agricolo, contenimento fauna selvatica, disincentivare il consumo di terreni agricoli per strutture non agricole (fotovoltaico e agrivoltaico), no cibo sintetico, revisione della Pac.

Domani altro corteo (a piedi)

Domani, martedì 20 febbraio, ultimo giorno di proteste con presidio in piazza Cosma Manera (piazza d'Armi).

Dalle 14,30 i manifestanti, a piedi, si recheranno in piazza Alfieri per un comizio sotto la Prefettura. Nel pomeriggio è previsto l'incontro con il Prefetto a cui saranno consegnate le richieste degli Agricoltori Autonomi.

 Dalle 14.30, per la durata del corteo, sarà sospesa la circolazione veicolare nelle arterie cittadine interessate dal corteo promosso dagli Agricoltori Autonomi Asti-Alessandria: piazza Cosma Manera – via delle Corse – viale Pilone da via Delle Corse a piazza I Maggio – piazza I Maggio – via Calosso – corso alla Vittoria – piazza Alfieri perimetro esterno.

Alessandro Franco

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium