/ Il Punto di Beppe Gandolfo

Il Punto di Beppe Gandolfo | 04 marzo 2024, 07:00

Uno spritz? No grazie, meglio un Vermouth

"Il Vermouth è nato in Piemonte. Quindi il Vermouth è Piemonte e Piemonte è Vermouth".

Uno spritz? No grazie, meglio un Vermouth

Il Vermouth è nato in Piemonte. Quindi il Vermouth è Piemonte e Piemonte è Vermouth.

La conferma è arrivata dal Primo Salone dedicato proprio a questa bevanda alcolica: la recente manifestazione, tenutasi nell’aulica sede del Museo del Risorgimento, ha fatto registrare numeri record. Migliaia di visitatori, decine di espositori, un’ infinità di assaggi e di cocktail.

Poi, però, se andate in qualsiasi bar, all’ora dell’aperitivo… ecco che quasi tutti – specie i clienti più giovani – ordinano uno Spritz. Quindi Prosecco Veneto, Aperol o Campari.

L’invito è caloroso: provate un Vermouth con ghiaccio, oppure un Vermouth e soda. Volete essere più sofisticati? Andate su un cocktail, più o meno alcolico, Hair Raiser, Burnsides, Stormy Weather, Manhattan, Bobby Burns, Negroni. Tutti hanno un ingrediente in comune, il Vermouth appunto.

Antonio Benedetto Carpano, questo è il nome del distillatore che lo inventò nel 1786 nel laboratorio di piazza Castello a Torino: vino moscato, una miscela di circa cinquanta erbe e spezie e zucchero caramellato per dare quel colore ambrato e il nuovo liquore era pronto. Il giovane Carpano ebbe un’intuizione degna del miglior ufficio marketing: inviò alcune bottiglie del suo Vermouth a Palazzo Reale, il re Vittorio Amedeo II ne fu talmente entusiasta da far sospendere le forniture di Rosolio, che fino ad allora la faceva da padrone nei salotti cittadini: il Vermouth fece quindi un trionfale ingresso in tutti i Palazzi. Fu un successo. Il nuovo vino aromatizzato divenne l’aperitivo, il momento di sosta e di ristoro preferito dai Piemontesi.

Dopo un periodo di declino, oggi è tornato prepotentemente di moda. E allora, proprio dal Piemonte deve partire la sfida allo Spritz.

E io sarò il primo a dire: “Uno Spritz? No grazie. Meglio un Vermouth”.

Beppe Gandolfo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium