/ Attualità

Attualità | 09 maggio 2024, 07:22

Quasi pronto il programma della visita di Mattarella ad Asti. La macchina organizzativa lavora a pieno regime

Il Prefetto Claudio Ventrice ci spiega come si svolgerà la giornata del Presidente della Repubblica. Previsto un dispositivo di sicurezza simile a quello del Papa

Quasi pronto il programma della visita di Mattarella ad Asti. La macchina organizzativa lavora a pieno regime

Va via via definendosi il programma della visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ad Asti, il prossimo 23 maggio. 

Il Capo dello Stato presenzierà ad un evento al Teatro Alfieri in ricordo di Giovanni Goria, di  cui quest' anno, il 21 maggio, ricorre il trentennale dalla morte.

Sono giorni febbrili in Prefettura, come ci spiega il Prefetto Claudio Ventrice, per mettere a punto il programma dettagliato della visita del Capo dello Stato e soprattutto per far funzionare a pieno regime la macchina della sicurezza in occasione della storica visita.

"Lunedì scorso abbiamo avuto una riunione con i consiglieri della Presidenza della Repubblica e abbiamo elaborato il programma. Insieme a tutte le forze dell'ordine operanti sul territorio abbiamo fatto una riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica. Una delle tante in programma da qui al giorno della visita" spiega Ventrice.

Il presidente Mattarella arriverà in aereo da Roma a Torino. Da lì, il percorso in elicottero che lo porterà allo stadio Censin Bosia dove atterrerà. "Abbiamo deciso per le stesse modalità messe in campo durante la visita del Papa" continua il Prefetto.

Alle 11 al Teatro Alfieri (già sede dell'evento che lo scorso dicembre aveva visto protagonista la premier Meloni) Mattarella parteciperà al convegno in memoria di Goria. Previsti 4 o 5 relatori, tra cui il figlio Marco. "Non sappiamo se il Presidente prenderà la parola: questa decisione non è ancora stata presa. Se lo farà, sarà sicuramente una gradita sorpresa ma verrà decisa al momento".

Terminato l'impegno al Teatro Alfieri, il Presidente si recherà in piazza Alfieri, attorno alle 12:10, per il momento più partecipato della visita. Ad attenderlo i bambini e i ragazzi delle scuole astigiane. 

Al termine dell'incontro, Mattarella proseguirà in auto per una visita della sede della Fondazione Goria, in piazza San Martino e a Palazzo Alfieri, in piazza Cairoli.

"Questo è tutto per ora" spiega Ventrice. "Per ora" perché il desiderio, oltre che l' auspicio di tutti, è che il Presidente della Repubblica si fermi ad Asti anche per pranzo. "Sarebbe una cosa bellissima - aggiunge - ma tutto dipenderà dalla sua agenda e se avrà altri impegni nel pomeriggio. Sapremo qualcosa di più certo nei prossimi giorni".

Questo il programma. Ora ci si concentra nel mettere a pieno regime la macchina che starà dietro a questa giornata. "È un lavoro enorme - racconta Ventrice - organizzare una visita di tale portata. Bisogna pensare a tutto, dalla disposizione dei posti a teatro, ai percorsi, a tutte le ipotesi - anche quelle più remote - lato sicurezza".

Asti ha visto in poco tempo la visita di Papa Francesco, della premier Meloni e ora del Presidente della Repubblica. "È vero, c'è all'opera una macchina già molto rodata, ma putroppo l'imprevisto è sempre dietro l'angolo - conclude - Sa qual è il momento in cui sono più sereno e tiro un sospiro di sollievo? Quando l'elicottero riparte e so che tutto è andato bene ed è stata una giornata di festa per tutti". 

Alessandro Franco

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium