/ Scuola

Scuola | 09 maggio 2024, 17:39

La voce... Delle scuole: il Pellati di Nizza concorre per la vittoria al Green Game 2024. All'Artom apre la mostra sul lavoro astigiano nel '900

Il liceo classico Alfieri è la prima scuola astigiana a partecipare alla "Corsa contro la fame", sport e solidarietà contro la malnutrizione

Esultanza degli allievi del Pellati

Esultanza degli allievi del Pellati

Green Game 2024: Il gran finale è alle porte! L’IIS “Pellati” di Nizza Monferrato in lizza per la vittoria

L’evento dell’anno in tema di sostenibilità e corrette modalità di raccolta differenziata sta per arrivare! La Finalissima Nazionale del “Green Game” si svolgerà al Teatro Olimpico di Roma mercoledì 22 Maggio alle ore 15 e vedrà protagonisti gli studenti e le studentesse degli Istituti Secondari di II grado provenienti da tutta Italia. L'Astigiano sarà rappresentato dalle classi 2AL e 2DL dell'IIS "Pellati" di Nizza Monferrato.

Il road show, partito ad ottobre, si è svolto “in presenza” nelle scuole della Liguria, e in modalità “digital” nelle Scuole di tutta Italia, suscitando grande entusiasmo e la partecipazione di oltre 37.000 studenti.

Dopo aver superato una rigorosa fase eliminatoria, la provincia di Asti sarà rappresentata alla Finale Nazionale dalle classi 2AL e 2DL dell’IIS “Pellati” di Nizza Monferrato.

Le classi finaliste si contenderanno il titolo di CAMPIONE NAZIONALE GREEN GAME 2024, oltre ai premi in palio per le prime tre scuole classificate: un contributo per l’acquisto di materiale didattico di 750 euro per la prima classificata, 500 euro per la seconda e 250 euro per la terza.

All'evento al Teatro Olimpico saranno presenti i rappresentanti dei Consorzi Nazionali Biorepack, Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea, promotori del format e i veri pilastri del Green Game. Con il loro impegno costante rendono possibile ogni anno la realizzazione del format che promuove i valori della sostenibilità ambientale tra gli studenti.

Il Green Game rappresenta un’eccellente opportunità per sensibilizzare e coinvolgere le studentesse e gli studenti sui temi della sostenibilità ambientale e della corretta gestione dei rifiuti, in modo stimolante e divertente - hanno dichiarato congiuntamente i Consorzi Biorepack, Cial, Comieco, Corepla, Coreve e RicreaLe scuole coinvolte hanno mostrato un impegno e un coinvolgimento straordinari. Rendiamo merito agli organizzatori, agli insegnanti e agli studenti che hanno reso possibile la realizzazione dell’undicesima edizione, nonché alle istituzioni che hanno fornito il patrocinio. Ci congratuliamo con le scuole finaliste, certi che questa esperienza possa ispirare e motivare ulteriormente le ragazze e i ragazzi a impegnarsi per un futuro sostenibile.”

Quest'anno il Green Game celebra l’undicesima edizione, consolidando il suo successo dopo le edizioni nelle Marche, in Puglia, in Sicilia, nel Lazio, in Calabria, in Campania, in Abruzzo, in Molise, in Basilicata e tre edizioni digitali. La metodologia innovativa e coinvolgente utilizzata dagli esperti formatori di Peaktime, Alvin Crescini e Stefano Leva, insieme alle tecnologie interattive impiegate durante la fase di verifica, hanno reso il Green Game estremamente efficace nel coinvolgere le nuove generazioni in temi di fondamentale importanza.

Green Game gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica.

Il liceo classico Alfieri è la prima scuola astigiana a partecipare alla "Corsa contro la fame", sport e solidarietà contro la malnutrizione

Lunedì 13 maggio dalle 8.30 alle 13.30 al parco Lungo Borbore in via Atleti azzurri, il liceo classico Alfieri partecipa alla "Corsa contro la fame". A coordinare l’evento sono stati designati il prof. Mario Leonetti docente di Lettere e la prof.ssa Elizabeta Veselinovska  docente di scienze motorie e sportive, sostenuti dalla dirigentescolastica Maria Stella Perrone.

Un movimento di 220 mila studenti “podisti” di 700 comuni italiani è impegnato, in queste settimane, in una grande corsa solidale promossa, ogni anno, all’interno degli istituti scolastici da Azione contro la Fame, organizzazione internazionale umanitaria specializzata nella lotta alla fame e alla malnutrizione infantile. Si tratta della “Corsa contro la Fame”, il progetto didattico, sportivo e solidale più grande al mondo, giunto in Italia alla nona edizione e patrocinato, anche quest’anno, dal CONI. 

Sono oltre 1.600 le scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado che hanno scelto di aderire a un evento di sensibilizzazione e di sport che, sin dalla sua nascita, ha coinvolto in tutto il mondo più di 9 milioni di studenti in circa 67.500 scuole. 

Nelle scorse settimane, l’organizzazione ha avviato un percorso didattico di sensibilizzazione in aula: più di 7.000 ore di incontri sono state tenute dagli operatori di Azione contro la Fame con l’obiettivo di illustrare ai più giovani le cause strutturali e le conseguenze della fame, una piaga contemporanea che colpisce oltre 783 milioni di persone nel mondo. Ogni scuola ha potuto, inoltre, approfondire l’argomento grazie a un kit didattico di educazione civica fornito dall’organizzazione, che quest’anno ha come Paese-focus il Bangladesh.

Dopo questa prima fase di formazione, i ragazzi si mobilitano e diventano parte attiva del progetto: tramite il “passaporto solidale”, sono loro che coinvolgono familiari, vicini di casa e amici sulle tematiche affrontate in classe. Le persone sensibilizzate potranno, quindi, fare delle promesse di donazione per ogni giro che lo studente si impegnerà a percorrere il giorno della corsa.

 All'Artom apre la mostra sul lavoro astigiano nel '900

L'ITIS Artom organizza una mostra sul lavoro astigiano che avverrà presso i locali dell'Istituto in Via Romita 42, nel "Museo Industriamoci" La mostra, aperta dal 10 al 31 maggio, narra il lavoro nel nostro territorio dagli albori del Novecento attraverso documenti e oggetti d'epoca. Un percorso utile e accattivante per tutta la popolazione studentesca del nostro Istituto e della provincia. 

Sempre all'Artom, nella sede distaccata di Cabelli, si terrò la cerimonia di  consegna delle borse di studio per gli studenti più meritevoli per la sede staccata di Canelli per l'anno scolastico in corso. Nell'occasione sarà presentata e distribuita una pubblicazione che narra la storia delle aziende e del lavoro canellese. La cerimonia è prevista per domani venerdì 10 maggio dalle ore 11, sede scolastica di Canelli, in cui seguirà un momento conviviale per concludere l'evento.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium