/ Green

Green | 27 maggio 2024, 18:33

Gli impianti di Gaia hanno aperto le loro porte a studenti e famiglie

Protagoniste due classi quarte delle scuole primarie Cavour e Baussano di Asti

Gli impianti di Gaia hanno aperto le loro porte a studenti e famiglie

Due mattinate di visite per gli inpianti di Gaia ad Asti.

Venerdì 24 Maggio, a seguito della premiazione dell’open call Repixed, hanno visitato l’impianto di Valorizzazione delle raccolte differenziate più di trenta persone tra cui una delegazione dell’Autorità Rifiuti Piemonte (l’ente di recente istituzione che regola la gestione dei rifiuti in tutta la Regione) capeggiata dal presidente Paolo Foietta, i funzionari dell’Ufficio Ambiente della Provincia di Asti, un gruppo di giornalisti delle testate locali e professionisti della comunicazione tra cui l’artista Alice Sottani che opera tra Vicenza e Milano (la vincitrice dell’open call Repixed con il Riciclosauro).

Accompagnati dai tecnici di GAIA hanno potuto effettuare visite qualificate e tutti hanno apprezzato la cura delle lavorazioni, la professionalità e l’impegno profuso dall’azienda nel voler far vedere gli impianti alle persone perché entrando negli stabilimenti si cambia subito atteggiamento nei confronti della raccolta differenziata dei rifiuti. Durante la mattinata erano presenti anche due classi quarte delle scuole primarie Cavour e Baussano di Asti.

Sabato 25 maggio sono state le famiglie a popolare gli impianti di Asti e San Damiano, molti gli amici e i parenti dei dipendenti di GAIA che potevano così vedere il luogo di lavoro dei propri famigliari normalmente non accessibili al pubblico e le tecnologie che si muovono all’interno degli impianti. Circa 70 persone in tutto.

Per il Presidente di GAIA Giancarlo Vanzinoincrociare gli occhi sbalorditi di chi cammina tra le linee di lavorazione dei rifiuti dice di come ci sia ancora tanto lavoro per far comprendere la realtà di questo settore. 

Rimane una grande soddisfazione ascoltare da addetti ai lavori del settore ambientale così come da visitatori che arrivano da lontano e lavorano in città importanti come Milano, che ad Asti hanno visto funzionare bene qualcosa che non avevano mai visto, un’economia circolare reale. 

Considerazioni che potremo condividere con i Soci nell’Assemblea di approvazione del Bilancio 2023, fissata per il prossimo 29 Maggio".

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium