/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 04 luglio 2024, 07:00

Sinner vince il duello azzurro contro Berrettini e si riconferma campione

Quello disputato il 3 luglio a Wimbledon non è stato un incontro di tennis qualsiasi, bensì un vero e proprio duello tra due icone dello sport italiano, che ha tenuto gli appassionati di scommesse tennis con il fiato sospeso fino all’ultimo.

Sinner vince il duello azzurro contro Berrettini e si riconferma campione

Quello disputato il 3 luglio a Wimbledon non è stato un incontro di tennis qualsiasi, bensì un vero e proprio duello tra due icone dello sport italiano, che ha tenuto gli appassionati di scommesse tennis con il fiato sospeso fino all’ultimo. Ad affrontare Jannik Sinner, già vincitore di ben 13 derby azzurri, è stato Matteo Berrettini, protagonista, insieme all’altoatesino, di un match intenso e ricco di emozioni, che si è concluso con l’ennesima vittoria di Sinner, il numero uno al mondo.

Vediamo insieme com'è andata.

Un inizio piuttosto equilibrato e un finale da non credere

I primi due set sono stati piuttosto combattuti, con un Berrettini carico che ha cercato di mettere subito sotto pressione Sinner. L’altoatesino, dal canto suo, ha risposto al gioco del compagno azzurro con colpi precisi, propri di campione. Sinner ha poi preso il controllo della partita sfruttando le poche opportunità concesse da Berrettini, mostrando grande lucidità e una qualità tennistica impressionante .

Il terzo set ha visto un leggero calo d’energia da parte di Sinner, che ha permesso a Berrettini di aggiudicarselo. Nonostante gli sforzi del giovane romano, che ha mostrato un livello altissimo, come lo stesso compagno e rivale ha poi riconosciuto durante la conferenza stampa, l’incontro si è concluso con la vittoria di Sinner, che si riconferma come uno dei favoriti delle quote Wimbledon 2024.

I precedenti con Berrettini

L'incontro di mercoledì 3 luglio non è stato il primo tra Sinner e Berrettini. I due si erano già affrontati lo scorso agosto nel Masters 1000 di Toronto 2023, dove Sinner aveva prevalso in due set con il punteggio di 6-4, 6-3. Non è dunque la prima sconfitta per Berrettini, che rimane comunque uno “specialista dell’erba”, come lo ha definito Sinner, nonché un avversario temibile.

L'incredibile statistica di Sinner nei derby azzurri

Questo ennesimo trionfo si aggiunge alla lunga lista di vittorie che formano l'impressionante statistica che ha già visto Sinner vincere ben 13 derby italiani, l’ultimo dei quali nel 2021 contro Travaglia (7-6, 6-4). Si tratta di un record che, oltre a testimoniare la superiorità tecnica del campione azzurro, evidenzia anche la sua capacità di gestire la pressione propria di sfide di questo calibro.

Cosa aspettarsi da Wimbledon 2024?

La vittoria di Jannik Sinner contro Berrettini rappresenta un altro capitolo straordinario nella carriera del giovane ventiduenne, che gli permette di avanzare verso il terzo incontro di Wimbledon, dove il numero uno al mondo dovrá vedersela con Kecmanovic.

Come c’era da aspettarsi, il successo contro Berrettini ha avuto un impatto significativo sulle quote tennis relazionate con il torneo, consolidando ulteriormente la fiducia del pubblico  nei confronti di Sinner, senza dubbio uno dei grandi favoriti. Difatti, la sua impeccabile statistica, combinata con una resa eccellente sul campo, lo rende una delle figure più affascinanti del tennis contemporaneo.

Su di lui, adesso, sono puntati gli occhi di milioni di fan e scommettitori provenienti da tutto il mondo, che sperano di vederlo trionfare ancora una volta nel prestigioso torneo londinese.

Richy Garino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium