/ Cronaca

Cronaca | 11 dicembre 2018, 13:50

Imprenditore agricolo vercellese denunciato per presunta omessa custodia di alcuni cani

Gli animali, stando a quanto denunciato ai carabinieri dalla vittima dell'episodio, avrebbero aggredito un agricoltore astigiano recatosi in azienda per acquisti

Il palazzo sede della Procura della Repubblica di Vercelli

Il palazzo sede della Procura della Repubblica di Vercelli

Un imprenditore agricolo residente nel vercellese è stato denunciato dai carabinieri della Stazione di Cocconato d'Asti per il reato di lesioni personali colpose in relazione alla presunta omessa custodia di alcuni cani di sua proprietà.

L'episodio, che ha portato alla segnalazione dell'uomo alla Procura della Repubblica di Vercelli, risale allo scorso mese di settembre, quando - stando a quanto da lui denunciato ai carabinieri - un agricoltore di Moransengo sarebbe stato aggredito dai cani di proprietà del titolare dell'azienda agricola presso cui l'agricoltore si era recato per acquistare alcuni pulcini e uova.

Una ricostruzione avversata dall'avvocato Luisa Romeo, legale dell'imprenditore denunciato, secondo cui quella mattina l'agricoltore sarebbe entrato autonomamente nel cortile dell'azienda, nonostante la stessa fosse chiusa al pubblico il sabato mattina, cogliendo di sorpresa l'imprenditore e la moglie, che comunque avrebbero immediatamente richiamato i cani, normalmente liberi di girare nel cortile chiuso da un cancello recante il cartello "attenti al cane".

Peraltro gli animali, precisa ancora l'avv. Romeo, avrebbero provocato all'agricoltore solo lievi escoriazioni ad una caviglia, prontamente disinfettata con acqua ossigenata. Inoltre l'agricoltore - nell'occasione sarebbe anche stato rassicurato sul fatto che i cani erano regolarmente vaccinati - avrebbe rifiutato eventuali ulteriori medicazioni e avrebbe regolarmente concluso l'acquisto senza lamentare particolari ferite o lesioni.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium